/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 20 aprile 2018, 18:11

Imperia: con l'incontro alla sala dei comuni si è conclusa la presentazione del progetto di legge regionale sulla rigenerazione urbana

Marco Scajola "Una legge che vuole andare incontro ai comuni, al lavoro, ai cittadini, una grande legge sullo sviluppo economico del nostro territorio e sul recupero urbanistico"

Imperia: con l'incontro alla sala dei comuni si è conclusa la presentazione del progetto di legge regionale sulla rigenerazione urbana

Con la presentazione nella sala dei Comuni della Provincia di Imperia, si è conclusa la serie di incontri organizzati dall’assessore all’Urbanistica Marco Scajola per illustrare a Enti locali, associazioni di categoria e professionisti il progetto di legge sulla rigenerazione urbana e il recupero del territorio agricolo.

Il disegno di legge predisposto dalla Giunta punta ad affrontare due tra i fenomeni territoriali più attuali, l’invecchiamento delle città  - con particolare riferimento a quelle porzioni costruite nei primi decenni del dopoguerra - e il progressivo abbandono delle aree agricole e dei borghi storici. Nel corso degli incontri svoltisi in tutte le province liguri sono state presentate le linee di indirizzo della proposta e raccolto informazioni.

I numeri raccontano una realtà particolarmente difficile: oltre il 40% delle circa 450 mila abitazioni presenti in regione risalgono al periodo tra il 1946 ed il 1971, mentre la percentuale boscata della Liguria è passata dal 54% del 1986 al 75% del 2012. La strategia che la Regione intende perseguire prevede un ruolo centrale dei Comuni che potranno individuare le aree urbane degradate da rigenerare, le aree recuperabili all’uso agricolo e i borghi abbandonati da rivitalizzare.

Le misure previste consisteranno in semplificazioni procedurali, incentivi di carattere economico quali la riduzione di oneri contributivi e specifici criteri progettuali  finalizzati a garantire qualità e innovazione dei territori interessati. La legge sarà composta di due parti, dedicate agli interventi negli ambiti urbani da innovare e agli spazi rurali da recuperare.

“E’ l’ultima tappa di un tour che abbiamo fatto in tutte le province – commenta Marco Scajola – incontrando sindaci, amministratori e tecnici locali. È una nuova legge sulla rigenerazione urbana e il recupero dei terreni agricoli, ovvero una nuova legge che stiamo studiando e andiamo appunto sul territorio per confrontarci con gli amministratori locali, un nuovo testo di legge molto snello che però metterà nelle condizioni i comuni, le amministrazioni di avere una norma che dà delle agevolazioni fiscali, economiche, ma anche da un punto di vista burocratico e amministrativo, per recuperare edifici che magari sono fatiscenti e devono essere quindi rigenerati e recuperati, con delle norme che sono molto più semplici e potranno accelerare i tempi. Allo stesso tempo mettiamo i comuni nelle condizioni di poter recuperare i terreni agricoli abbandonati che adesso sono anche spesso un problema per quanto riguarda la sicurezza a causa degli incendi e delle alluvioni. In quelle zone si potranno recuperare manufatti che potranno essere messi a disposizione sia per le esistenti aziende agricole che per quelle nuove. Una legge che vuole andare incontro ai comuni, al lavoro, ai cittadini, una grande legge sullo sviluppo economico del nostro territorio e sul recupero urbanistico. Non c’è nulla di nuova cementificazione, non c’è nulla di nuovo consumo del suolo, ma ci concentriamo sul rigenerare e recuperare ciò che già esiste”.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium