/ Eventi

Eventi | 21 aprile 2018, 09:59

Dolcedo: martedì prossimo per la Festa della Liberazione la presentazione del libro di Giovanni Gandolfo

Saranno presenti, oltre all’autore, anche il Sindaco di Dolcedo Giovanni Danio ed il Presidente dell’Istituto Storico Giovanni Rainisio.

Dolcedo: martedì prossimo per la Festa della Liberazione la presentazione del libro di Giovanni Gandolfo

Martedì prossimo alle 17, presso la Sala San Domenico di Dolcedo, si svolgerà la presentazione del Libro di Giovanni Gandolfo ‘Racconti davanti al focolare - Viaggio sui sentieri della Memoria’.

Saranno presenti, oltre all’autore, anche il Sindaco di Dolcedo Giovanni Danio ed il Presidente dell’Istituto Storico Giovanni Rainisio. Il libro vede 21 racconti ‘minori’ della guerra di Liberazione nel ponente ligure: storie di donne, contadini, sacerdoti, ragazzini, scout a 70 anni dalla promulgazione della Costituzione Italiana.

L'autore dopo un lungo lavoro dì raccolta di testimonianze dirette, manoscritti inediti di partigiani, ricerche, anche fotografiche, negli archivi dell'Istituto storico della Resistenza, quale nonno racconta (davanti ai focolare come i nonni ai nipoti di altri tempi) alla nipotina Beatrice di 10 anni milanese e insieme a lei ai ragazzi e giovani di oggi, cittadini di domani, tragici eventi che hanno investito cittadini di ieri che, in molti casi a prezzo della loro vita, ci hanno donato Libertà e Democrazia.

Fra i tanti episodi verranno ricordati quelli dell'eccidio del Monte Faudo, 16 agosto 1944, in cui vennero trucidati dai nazifascisti 13 contadini che falciavano il fieno, l'uccisione lo stesso giorno di due sacerdoti del Charitas di Imperia alla Madonna dell'Acquasanta e il martirio di un padre che salva il figlio Henne dalla esecuzione dei tedeschi a Tavole; vicende della ‘banda del Rosario’ (giovani della azione cattolica) in ripiegamento verso le Alpi Marittime.

Il resoconto raccontato nel 2000 agli alunni delle elementari di Dolcedo, di Matilde Amoretti sfollata con la famiglia in Valle Prino che si salva nel corso di un rastrellamento fascista col padre (collaboratore dei partigiani) in un campo di grano. Il tragico evento della esplosione della polveriera di Ville San Pietro con 43 ‘recuperanti’ bruciati vivi, fra cui diversi cittadini di Prelà. Il libro, già presentato con grande partecipazione di pubblico a Imperia, Civezza e Santo Stefano al mare coinvolgerà, la vigilia della Festa della Liberazione, Dolcedo e successivamente Ventimiglia, Montalto Ligure, Borgomaro e Rezzo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium