/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 25 maggio 2018, 16:42

Elezioni comunali a Imperia: il commento degli otto candidati sindaco al sondaggio. Ovviamente soddisfatto Lanteri. Per Scajola è "Un'altra patacca arancione". Dubbi sull'attendibilità per Abbo

Un sondaggio, va detto, realizzato per conto della fondazione Change, che, per chi non lo sapesse, fa riferimento diretto al presidente della Regione Giovanni Toti, alleato a Imperia con Luca Lanteri.

Elezioni comunali a Imperia: il commento degli otto candidati sindaco al sondaggio. Ovviamente soddisfatto Lanteri. Per Scajola è "Un'altra patacca arancione". Dubbi sull'attendibilità per Abbo

Si è fatto un gran parlare del sondaggio pubblicato oggi da Stampa e Secolo XIX sulle elezioni comunali a Imperia del prossimo 10 giugno. Un sondaggio, va detto, realizzato per conto della fondazione Change, che, per chi non lo sapesse, fa riferimento diretto al presidente della Regione Giovanni Toti, alleato a Imperia con Luca Lanteri.

Sulla sua attendibilità o meno - non è l’unico a circolare a dire il vero, un altro, per esempio compare sui social, - non spetta a noi giudicare, ma abbiamo voluto comunque chiedere un commento a tutti i candidati Sindaco sui risultati pubblicati questa mattina che vedono in vantaggio proprio Lanteri con il 33% delle preferenze. A seguire Guido Abbo, candidato per il centrosinistra con il 22%. Terza la candidata del M5S Maria Nella Ponte con il 20%. Solo quarto Claudio Scajola che, secondo il sondaggio non andrebbe oltre il 15%.

Lucio Sardi per Sinistra per Imperia sarebbe invece al 4%. Gli altri candidati (Alessandro Casano per Alternativa Indipendente, Carlo Carpi per la lista “Carlo Carpi Sindaco” e Maria Sepe per “Potere al Popolo”, insieme arriverebbero al 6%.

Claudio Scajola: E’ un sondaggio che da diversi aspetti fa cogliere che non corrisponde alla realtà. La mia è un’opinione motivata dall’esperienza di avere per molti anni, come coordinatore di Forza Italia, seguito e valutato i sondaggi. Certamente, per me quello che conta è il voto dei cittadini che si esprimerà il 10 giugno. I dati che possiedo, con cui seguo questa campagna elettorale, che sono in mio possesso, sono sostanzialmente diversi e per noi e per me molto positivi”. Sulla provenienza del sondaggio Scajola non ha dubbi: “Fa capire a quelli che non avevano capito: un’altra patacca arancione”.

L'ex Ministro ha replicato al sondaggio anche attraverso un video ironico in cui commenta il sondaggio.



Oggi è una buona giornata, - ha detto Scajola nel video - ci è appena stato consegnato un sondaggio che ci da vicini al 70%. Non ci credete? Fate bene, come non dovete credere a quel sondaggio farlocco, a quella patacca che ieri è stata confezionata e oggi è stata pubblicata.

Noi abbiamo dei buoni dati, dati significativi che riscontriamo ogni giorno andando in mezzo alla gente. Noi ci rapportiamo con le persone, con il consenso che riscontriamo, con le idee che verifichiamo con gli altri.

Per noi il dato che conta è quello del 10 di giugno, quando andrete a votare, voterete per noi perchè insieme a voi vogliamo rilanciare la nostra bella Imperia, insieme”.  

Luca Lanteri: È da giorni che sento sempre più forte che sta crescendo il consenso verso di me e la mia squadra.  Questo ci gratifica ma non ci ferma: lavoreremo fino alla fine per spiegare agli elettori il nostro programma e le nostre ragioni. Sono certo che il consenso crescerà ancora nei prossimi quindici giorni anche in virtù del grande lavoro che stanno facendo i nostri candidati”.

Guido Abbo: Mi pare che sul sondaggio ci siano parecchi punti critici, non so quanto sia attendibile. Tuttavia conferma quanto credo sia vero ovvero che abbiamo buone possibilità di andare al ballottaggio; la divisione del centro-destra rende tutti e due i loro progetti poco credibili. La nostra coerenza invece pagherà".

Maria Nella Ponte: Saranno gli imperiesi a scegliere il 10 giugno, la campagna elettorale è nel vivo. Tutto il nostro impegno è dedicato a rendere Imperia la città che merita di essere: bella, efficiente e facile da vivere per tutti noi, inclusi i meno fortunati. Una città che sia la capitale ligure della trasparenza nella gestione e della comunicazione, dell’impegno attivo e concreto al miglioramento della qualità della vita reale e percepita dei cittadini di tutti i territori che la compongono. Una città al contempo tradizionale, moderna e digitalizzata a tutela e sostegno di cittadini, associazioni e operatori economici di tutti i settori".

Lucio Sardi: Il sondaggio sulle intenzioni di voto pubblicato sui quotidiani di oggi deve ovviamente essere oggetto di valutazioni che tengano conto di alcuni elementi. Va considerato come sia inevitabilmente condizionato dal fatto che sia stato commissionato da un contendente (il centrodestra di Toti) con lo scopo di indebolire il suo primo avversario, ovvero Scajola, attraverso l'unico argomento che li differenzia, ovvero chi ha più potere in città. Non tiene certamente conto dell'andamento del dibattito pubblico tra i candidati che si sta sviluppando e che condizionerà certamente il risultato. Per quanto riguarda quindi il risultato attribuito alla lista Sinistra in Comune rileviamo come una lista nuova, presentata più in ritardo sulle altre, sia già in grado di essere considerata l'unica presenza fuori dal contesto dei grandi partiti nazionali non relegabile nella voce altri. Riteniamo che questo dia il senso del nostro ben più ampio ruolo e consenso nella città che non potrà, riteniamo, che crescere”.

Maria Sepe: La politica dei sondaggi non ci appartiene. Si tratta di uno degli effetti dell''americanizzazione' culturale che si è affermata anche nel nostro Paese principalmente grazie al berlusconismo. Ma il marketing politico è la morte della politica democratica, poichè alla lunga riduce i cittadini ad acquirenti e consumatori di un prodotto messo sul 'mercato' della politica. E' del tutto evidente che la pubblicizzazione di questo sondaggio è intesa a condizionare l'opinione pubblica e ad incidere negli orientamenti dell'elettorato imperiese. In ogni caso, a prescindere dall'attendibilità di questa ennesima 'consultazione' calata dall'alto, dopo aver letto un candidato della Destra forzista/leghista come Luca Lanteri 'farsi forte' dell'indicazione a suo favore, che a suo dire dimostrerebbe come il suo messaggio stia crescendo nei consensi, ci attendiamo che la risposta vera degli Imperiesi, il 10 giugno, sia del tutto opposta, e in netta maggioranza, a quel 'messaggio'. Che è, nè  più nè meno, il messaggio che viene dato da trent'anni agli Imperiesi per convincerli che primaditutto vengono le convenienze suggerite dal "partito del mattone" e la possibilità di edificare un pò qua e un pò là senza tanti pensieri per uno sviluppo urbanistico disordinato, il consumo di suolo e gli effetti delle cementificazioni. Esattamente, il messaggio che ha ridotto Imperia nello stato in cui si ritrova oggi. Per quanto riguarda Potere al Popolo!, noi siamo semplicemente convinti di star conducendo una battaglia giusta in direzione dell'interesse generale, rivolta, in particolare, alla sempre più grande massa di soggetti e ceti che stanno pagando sulla loro pelle la crisi ed il crescere vergognoso delle disuguaglianze sociali. Starà a noi, e solo a noi, se riusciremo a suscitare negli Imperiesi la fiducia necessaria a costruire in Comune una seria alternativa democratica all'avvilente andazzo presente”.

Alessandro Casano e Carlo Carpi hanno affidato a un post su Facebook la propria dichiarazione.

Alessandro Casano: Un sondaggio pubblicato stamattina dai quotidiani stampati dice che il 34% degli imperiesi è indeciso su chi votare. E questa è una buona notizia per alternativa indipendente che nell'articolo non viene nemmeno citata. E questa è la seconda buona notizia: vuol dire che siamo davvero fuori da ogni schema".

Carlo Carpi: Secondo quanto riportato in 3 Candidati Sindaco ci staremmo giocando il 6%, non si possono fare calcoli o medie, ma ho ancora due settimane buone per farmi conoscere e dimostrare le mie competenze professionali e capacità rappresentative. Stiamo procedendo bene, il destino di Imperia e della Liguria potrebbe passare anche attraverso la mia iniziativa politica: voglio essere determinante!”.


Vivi la politica di Imperia in prima fila: ricevi le notizie di politica in tempo reale sul tuo telefono. Segui le dirette facebook con i candidati. Domenica 10 giugno, se sei appassionato di politica o ami la tua città e la nostra provincia, dalle 23 vivi con noi la 'Maratona Elettorale'Informati QUI.  

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium