/ Politica

Politica | 27 giugno 2018, 11:06

Imperia: per Scajola il 'primo giorno di scuola', Capacci si toglie qualche sassolino dalle scarpe (Video)

Qualcuno dice che nell’ultimo anno lei non abbia fatto nulla: “Mi sembra che sia una grandissima bugia ed è dimostrabile dagli atti. Basta andare a vedere le delibere di Giunta da quando il Pd è andato via. Secondo me abbiamo lavorato di più nell’ultimo anno che nei primi 4”.

Imperia: per Scajola il 'primo giorno di scuola', Capacci si toglie qualche sassolino dalle scarpe (Video)

Se per Claudio Scajola quello di oggi è il ‘primo giorno di scuola’, come lui stesso lo ha etichettato, l’ultimo giorno in Comune da Sindaco per Carlo Capacci c’è praticamente già stato ma, dopo 48 ore dall’elezione ufficiale di domenica notte, questa mattina c’è stato il classico passaggio delle consegne tra lui ed il nuovo primo cittadino.

Al termine della cerimonia al già Sindaco Capacci, abbiamo chiesto di cosa ha parlato nell’ufficio del suo successore: “Delle problematiche più grandi della città che, tra l’altro il neo Sindaco già conosce. Mi sono reso disponibile per eventuali approfondimenti su alcune tematiche”. Sulla polemica dei suoi ex alleati e sul fatto che lei sia andato a salutare il neo Sindaco vuole dire qualcosa? “Non ho capito la polemica. In quel momento ero Sindaco in carica e, ad urne chiuse e visto che ero a 100 metri dal point, non capisco perché nn sarei dovuto andare a salutarle. A chi dice che ero molto contento, si lo confermo perché mi sono tolto un peso dalle spalle”. Qualcuno dice che lei ha consegnato la città a Claudio Scajola: “Intanto a consegnare la città al neo Sindaco l’hanno consegnata gli elettori, perché viviamo in un paese democratico, al termine di una consultazione democratica. Se il risultato è stato questo i motivi sono due: o chi ha vinto è un bravissimo politico o gli altri erano scarsi. La città a Scajola, comunque, l’ha consegnata qualcun altro. Chi lo dice mente sapendo di mentire”.

Lei rimarrà a vivere ad Imperia? “Io sono un semplice ingegnere ed imprenditore visionario e fantasticatore di scienze e tecnologie. Non so se resterò qui ma almeno in estate mi devo riposare”. Vuol dare qualche consiglio al suo successore: “Onestamente non se ne possono dare a chi ha fatto il Ministro della Repubblica per quattro volte, senza dimenticare che conosce meglio di me la realtà di Imperia. Posso solo dirgli di agire per il bene di Imperia perché chiunque è qui deve fare quello. Se riesce a farlo è già un passo importante, anche se sbaglia come ho sbagliato io”.

Ha qualche rammarico? “No, ho fatto molte cose, giuste e sbagliate, ma va bene così”. Che impressione le ha dato Scajola in questo breve colloquio? “Mi sembra una persona molto dinamica ed operativa, ma non l’ho frequentato negli ultimi tempi. Lui ha le pile cariche mentre le mie erano oggettivamente scariche”.

Qualcuno dice che nell’ultimo anno lei non abbia fatto nulla: “Mi sembra che sia una grandissima bugia ed è dimostrabile dagli atti. Basta andare a vedere le delibere di Giunta da quando il Pd è andato via. Secondo me abbiamo lavorato di più nell’ultimo anno che nei primi 4”.

Francesco Li Noce - Andrea Gavi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium