/ Politica

Politica | 22 luglio 2018, 13:08

Imperia: sul divieto di balneabilità a Borgo Prino, interviene l'assessore Gandolfo

"Per disporre l’annullamento dell’ordinanza sindacale di divieto di balneazione si stanno attendendo le analisi dell’Arpa, con tempi tecnici indipendenti dalla volontà di chiunque"

Laura Gandolfo

Laura Gandolfo

L'assessore alle Spiagge del Comune di Imperia, Laura Gandolfo, interviene sulla questione legata al divieto di balneabilità a Borgo Prino. “Il problema nasce dalla perdita di acqua potabile da una doccia di una spiaggia libera che aveva un tubo di adduzione rotto”, spiega. “Per capire il problema l’Amat ha effettuato scavi piuttosto profondi e l’acqua che si è riversata in mare è entrata in contatto con la terra e, potenzialmente, ha potuto subire contaminazioni dannose per la salute dei bagnanti”.

“Il problema - prosegue l'assessore - è stato risolto e si stanno attendendo le analisi dell’Arpa, con tempi tecnici indipendenti dalla volontà di chiunque, per disporre l’annullamento dell’ordinanza sindacale di divieto di balneazione. Si attende che nelle prossime 48 ore vi sia un esito favorevole. Questo per doveroso chiarimento alla cittadinanza, ai fruitori delle spiagge di Borgo Prino e agli esercenti della zona, di cui comprendiamo il disagio e ce ne rammarichiamo.”.

“Il nostro insediamento e i nostri primi giorni di lavoro sono stati improntati al futuro, ai progetti, alla visione della città 'che sarà'. La speranza era che l’eleganza del nostro silenzio sulla situazione in cui abbiamo preso in mano la città venisse condiviso da chi questa città in queste condizioni ce l’ha consegnata. Così non è stato e, anzi, ci vengono addossate responsabilità che con tutta evidenza non sono imputabili a questa amministrazione”, conclude l'assessore Gandolfo.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium