/ 

| 27 luglio 2018, 15:37

Quando Anna de L’Epinois incontrò le palme, le donne e i muli di Sanremo…

Una foto al giorno dalla Mostra di Santa Tecla a Sanremo, evento da visitare!

Quando Anna de L’Epinois incontrò le palme, le donne e i muli di Sanremo…

La Mostra proposta dal Club Unesco di Sanremo  “Sanremo e l’Europa: l’immagine della città tra Otto e Novecento” che si svolge a Santa Tecla sino a settembre, organizzata con il contributo del Comune di Sanremo e di alcuni sponsor, ha compiuto la prima settimana di vita.

La quantità e la ricchezza del materiale esposto ha favorevolmente impressionato i visitatori, molti dei quali ritornano per approfondire gli argomenti e rivedere le immagini che descrivono le vicende della Sanremo di quell’epoca. A partire da oggi, in collaborazione con “Sanremonews”, il Club per l’Unesco di Sanremo offre un’immagine al giorno dai saloni sale di Santa Tecla allo scopo di illustrare in tempo reale le iniziative collaterali ed incrementare l’interesse di cittadini ed ospiti della città verso questa manifestazione allestita da un gruppo di appassionati locali.

La quotidiana rassegna comincia con la visione di un prezioso acquarello proveniente dal lontano dicembre del 1871. Fa parte di un raro album di vedute scoperto dalla curatrice della Mostra, Letizia Lodi, ed esposto nella sala da lei personalmente curata (una delle due nuove aree espositive – l’altra è quella sui personaggi illustri – sono state aggiunte all’ampio cortile coperto, grazie al Polo Museale e all’interessamento della dottoressa Rossella Scunza). E’ una delle centinaia di immagini, molte delle quali inedite, offerte all’attenzione pubblica affinché ognuno realizzi il proprio film personale su quella lontana epoca in cui Sanremo quadruplicò i suoi abitanti e diventò una delle stazioni climatiche fra le più note di tutto il mondo. 

L’acquerello che viene presentato è’ opera di Anna de L’Epinois Millon de Montherlant (1804-1898), una famosa viaggiatrice e pittrice che documentò con uno stile inconfondibile gli aspetti dei luoghi visitati. A Sanremo si stabilì due volte  nel 1853 e nel 1871 per ritrarne “la fascia di lussureggianti giardini con palme e grandi alberi, popolata da   donne col carico sulla testa e contadini col mulo” .

Altre due vedute della zona riprese dalla cima di Capo Verde ed un abbozzo di Bussana Vecchia non ancora colpita dal terremoto, riprodotti per consentirne la visione, completano la vetrina che contiene l’album di viaggio originale. Nell’occasione si ringrazia il generoso proprietario che ha permesso l’esposizione di questo raro reperto. 

- Programma di oggi (Ingresso libero orario 17-23).
- Alle 19 nel salone di Santa Tecla, concerto   del Trio Pizzacante (Sabine Spath, mandolino; Freddy Colt mandolino; Davide Frassoni, chitarra) con musiche  di Fouchetti, Niccolò Paganini, Filippo Gragnani, Raffaele Calace, Carlo Munier, Nicodemo Bruzzone.

I.P.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium