/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | domenica 12 agosto 2018, 11:38

A San Bartolomeo al Mare, Musica nei Castelli di Liguria: ieri sera il Trio Meridies, domani Quartetto K

Tre appuntamenti sul Sagrato del Santuario di Nostra Signora della Rovere

A San Bartolomeo al Mare, Musica nei Castelli di Liguria: ieri sera il Trio Meridies, domani Quartetto K

Il Trio Meridies (Sentieri del Sud) ha entusiasmato ieri sera il pubblico del Sagrato del Santuario di Nostra Signora della Rovere a San Bartolomeo al Mare, per il primo dei 3 appuntamenti nel Golfo dianese del Festival Musica nei Castelli di Liguria, che da ben 26 anni viene organizzato dall'Associazione Corelli, su e giù per i paesi, per i castelli, per le strade della nostra regione. Una rassegna che - grazie alla musica - si propone di raccontare luoghi incantevoli.

Musica nei Castelli di Liguria tornerà a San Bartolomeo al Mare lunedì con Quartetto K (musica Tzigana) e mercoledì con Birkin Tree (Irish music).

Gli appuntamenti sono in programma alle ore 21:15 (ingresso libero).

Lunedì 13 agosto
Quartetto K

musica Tzigana

Il Quartetto Klez presenta una coinvolgente rilettura in chiave colta delle più celebri musiche popolari tzigane provenienti da Ungheria, Polonia, Russia e Romania e rivolgendo un’attenzione particolare al vasto repertorio klezmer. Una scelta musicale che guarda verso l’Europa dell’Est, un crocevia dove popoli di varie etnie hanno generato un linguaggio musicale che da sempre ha ispirato i più grandi compositori, dal passato ai giorni nostri. Come una tipica orchestrina tzigana da caffé concerto, la formazione utilizza strumenti tradizionali per proporre brani klezmer, gypsy e manouche.

Stefano Martini, violino.
Matteo Salerno, flauto.
Egidio Collini, chitarra.
Francesco Giampaoli, contrabbasso.

Mercoledì 15 agosto
Birkin Tree

Irish music

La più importante band italiana di Irish Music, per un concerto di grande impatto e suggestione in cui si raccontano tutti i colori e le atmosfere tipiche d’Irlanda. Uno stretto dialogo musicale in bilico tra virtuosismo e pathos, alla scoperta degli affascinanti paesaggi sonori dellamusica irlandese. Un itinerario dove si potranno ascoltare sia antiche e struggenti ballate sia godere del ritmo e dell’energia della letteratura musicale dedicata al repertorio da danza. Le canzoni affondano le loro radici nel grande lascito di composizioni che, a partire dal XVII secolo, sono state arricchite e tramandate sino ai nostri giorni. I brani strumentali provengono dal vasto ed antico repertorio legato al violino, alla uilleann pipes ed al flauto traverso, sicuramente tra i più importanti strumenti della tradizione irlandese. La chitarra ed il bodhran apportano un grande impatto ritmico e dinamico al concerto.

Laura Torterolo, voce.
Fabio Rinaudo, uilleann pipes, whistles.
Michel Balatti, flauto traverso irlandese.
Fabio Biale, violino, bodhran.
Claudio De Angeli, chitarra.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore