/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | martedì 28 agosto 2018, 10:05

Imperia: con Tiziana Cappellino & Gianni Virone si chiude la rassegna “We got the jazz…al museo!”

Appuntamento giovedì dalle 21.30

Tiziana Cappellino

Tiziana Cappellino

Volge al termine al M.A.C.I. Museo di Arte Contemporanea di Imperia la rassegna, serie di quattro serate dedicate al jazz d’autore realizzate in collaborazione I Sognatori Ristorante&Bistrò, risto-club in zona Foce ad Imperia che si caratterizza per la programmazione musicale jazz e per le preziose scelte culturali ed eno-gastronomiche.

Dopo il successo delle prime tre serate all’insegna della black music dei Black Beat Soul Band, delle atmosfere swing con i Jazzmatazz, e dell’improvvisazione d’autore con Manu Carrè & Benjamin Prischi, la programmazione che ha caratterizzato tutto il mese di agosto facendo registrare un grande successo di pubblico appassionato volge al termine con le raffinate melodie di Tiziana Cappellino Duo.

“We got the jazz…al museo!” si conclude infatti giovedì con l’elegante ensemble formato da Tiziana Cappellino al pianoforte e Gianni Virone al sax.

Tiziana Cappellino (pianista, cantante e compositrice) è nata a Vercelli nel 1987. Inizia a studiare pianoforte classico a 7 anni e intorno ai 18 scopre la musica jazz. Laureata con il massimo dei voti al Biennio di Composizione e Arrangiamento Jazz e precedentemente al Triennio di Pianoforte Jazz presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino studia con Furio di Castri, Giampaolo Casati, Aldo Rindone, Dado Moroni, Emanuele Cisi.

Dal 2009 si esibisce in Club e Festival in Italia ed Europa, tra cui So What Club a La Gaude, Gèneve Jazz Club per l’A.G.M.J, Torino Jazz club e Torino Jazz Festival, Moncalieri Jazz Festival, Nice Jazz Festival, Pistoia Festival. Ha collaborando fra gli altri con: Javier Girotto, Franco Cerri, Enrico Intra, Gigi Di Gregorio, Giampaolo Casati, Riccardo Zegna, Fulvio Chiara, Alessandro Maiorino, Mattia Barbieri, Malcom Potter, Alessandro Minetto, Voci Di Corridoio, Mauro Battisti, Maurizio Cuccuini, Simone Monnanni, Fabrizio Bosso, Claudio Capurro.

Nel 2016 registra l’album “Riflessi in contrasto”, prodotto dall’etichetta Velut Luna, in cui presenta brani originali e arrangiamenti di melodie note, in trio e con la partecipazione di Javier Girotto. Nel 2017 registra l’album “Al pueblo y a la flor” (prodotto dall’associazione AICVAS) con il gruppo la Desbandà.

Gianni Virone è nato a Chieri (Torino, Italia) nel 1980. E’ un sassofonista di professione, compositore ed arrangiatore dal 2002. Si è laureato al conservatorio G.Verdi nel 2007/2008 con il professor Furio Di Castri, ha poi partecipato a numerose masterclass in Italia e all'estero con Dave Liebman, Airto Moreira, Jerry Bergonzi, Enrico Rava, Gianluigi Trovesi, Steve Coleman, Ayn Inserto e molti altri. I suoi studi sul jazz iniziano al Centro Jazz di Torino nel 1997.

Durante il Siena Jazz Summer Workshop del 2002 è stato premiato con una borsa di studio per il Nuoro jazz workshop del 2003, per poi essere selezionato per suonare al Berchidda Jazz Festival nel 2004. Nel 2003 ha inoltre vinto la competizione “Talenti” per solisti organizzato dall'Istituto Musicale di Rivoli. Vince la prima edizione della competizione nazionale “Nuovi Talenti del Jazz Italiano” nel 2004 e nello stesso anno è finalista per il premio nazionale Massimo Urbani.

Ha collaborato con varie band sia come arrangiatore che come Selection Player (tutti saxofonisti, clarinetto, clarinetto bassa e flauto) e ha suonato tra gli altri con Paolo Fresu, Furio Di Castri, Roberto Gatto, Gianni Basso, John Riley, Fabrizio Bosso, Flavio Boltro, Javier Girotto, Rita Marcotulli, Scott Hamilton, Dusko Gojkovic, Jimmy Cobb, Philip Harper.

Giovedì, quindi, Tiziana Cappellino & Gianni Virone offriranno al pubblico a partire dalle 21.30 un live avvolgente, mentre dalle ore 19.30 I Sognatori organizzeranno un servizio bar attivo per tutta la serata, a disposizione del pubblico che vorrà trascorrere l’ora dell’aperitivo o bere un drink durante il concerto immerso nei meravigliosi ambienti d’epoca di Villa Faravelli.

Il Museo e la Collezione permanente Architetto Lino Invernizzi saranno inoltre visitabili a partire dalle 16.30 e fino all’inizio del concerto alle ore 21.30.
Grazie ad un biglietto cumulativo sarà possibile visitare la villa e la collezione, accedere al concerto ed avere una prima consumazione. Il concerto si svolgerà nel salone della villa.

Una serata dedicata alle raffinate melodie del piano e del sax, nella splendida cornice del salone anni ’30 di Villa Faravelli per concludere un mese di agosto all’insegna dell’arte e della musica jazz d’autore.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore