- 07 settembre 2018, 10:00

Sanremo e l'Europa: quando Cantù tracciava le mappe ed i medici disegnavano le città...

La mostra a Santa Tecla per conoscere la città

Sanremo e l'Europa: quando Cantù  tracciava le mappe  ed i medici disegnavano le città...

All’ingresso del Carcere Espositivo di Santa Tecla sono state collocate le due celebri mappe realizzate dal Cantù nel 1874 e nel 1882 che, al di la di ogni più rosea previsione , hanno attratto il vivo interessamento dei visitatori locali, curiosi di individuarvi i luoghi di gioco della giovinezza, campagne e torrenti, oggi occupati dalle costruzioni postbelliche.

Anche la mappa più recente del 1882, con i nomi dei proprietari d’allora delle ville d’oriente e d’occidente, ha attirato l’attenzione di molti per seguire le evoluzioni dei vari quartieri.

Tra le due carte passano solo 8 anni, ma sono proprio le date cruciali del boom edilizio ed abitativo della città che deflagra con l’arrivo della ferrovia, la nascita degli alberghi, il proliferare delle ville con parchi, mentre si accende la contesa stilistica tra Eclettismo e Liberty. 

Gli insediamenti abitativi cittadini crescono, non solo verso ponente o unicamente a levante, ma estendono il contorno generale della città oltre gli antichi limiti.

L’ampliamento della strada di cornice, ossia la via Aurelia, permette l’innesto di numerosi nuovi assi stradali della città bassa creando un’ampia viabilità periferica, necessaria  per accedere alle zone residenziali ed alle singole ville.

A proposito della tumultuosa crescita della città è interessante conoscere cosa ne pensassero gli ospiti stranieri  che arrivavano a frotte e si scoprono strane diagnosi sul fenomeno edilizio come la seguente:  “La residenza invernale  deve la sua nascita ai medici. Il piccolo villaggio o la città del luogo rispecchiano nello specialista che ne ha scoperto il futuro di prosperità; alla chiamata del quale  rispondono folle di ricchi stranieri accorrendo da ogni angolo della terra, cercando ospitalità nelle ville che sorgono bianche tra gli olivi e si estendono a schiera lungo la riva del mare. "L'ho trovato villaggio di pescatori", proclama il medico parafrasando l’imperatore romano Augusto, "e lo lascio una città". 

È persino divertente osservare la terribile sottomissione che il “costruttore” della città si aspetta in cambio.  Infatti, anche il più refrattario dei pazienti trema alla minaccia che il suo caso possa essere abbandonato.

Quindi, il medico proclama le sue teorie sulla situazione: sei linfatico, allora, devi risiedere a bordo mare; sei sovraeccitato e devi cercare un alloggio confortevole in  una villa nella parte alta delle colline.  Enuncia le sue prescrizioni sulla dieta e tu diventi sottomesso a latte ed acqua. 

Il suo unico destinatario di ostilità e discredito diventa  il tuo medico personale lasciato a Londra.   Strappa con disprezzo le prescrizioni del lontano rivale; inverte le sue prescrizioni. Mentre ti saluta raccomanda di non tornare a consigli che hanno la probabilità di essere fatali.

Il medico di Londra, per la verità, aveva insinuato che, anche se l'oracolo del villaggio invernale appare uomo intelligente, può rivelarsi un ciarlatano. Ma il parolaio si spinge al di la della ragione, quando, con la sua prescrizione, crea città dettando regole da osservare a centinaia di pazienti.”

Stray Studies from England and Italyby John Richard Green  Harper & Brother Publishers  - NEW YORK - 1876

 

 

 

La Mostra SANREMO e l'EUROPA in svolgimento a Santa Tecla sino al 9 settembre, è strettamente collegata al copioso patrimonio artistico e storico esistente nel Museo Civico di Piazza Alberto Nota in Sanremo, con la Pinacoteca Rambaldi di Coldirodi  e la Chiesa di Santa Brigida nella Città vecchia; tutti luoghi che invitiamo caldamente di visitare. -

 

- Ingresso libero orario 17- 23.

Chiusura settimanale: il Lunedì

 

La Mostra proposta dal Club per l’Unesco di Sanremo  Sanremo e l’Europa: l’immagine della città tra Otto e Novecento che si svolge a Santa Tecla resterà aperta sino al 9 settembre, e si avvale del Patrocinio del Polo Museale Ligure, del contributo del Comune di Sanremo, del prezioso aiuto degli Sponsor  Banca di Caraglio, COOP Liguria, C.N.A. Imperia, UNOGAS e Impresa Marino Sanremo.  

 

 

 

Ti potrebbero interessare anche:
SU