/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | domenica 14 ottobre 2018, 10:00

Il Mondiale dell’auto di Parigi ci da appuntamento all’edizione 2020 e inizia a scaldare i motori sui temi di elettrificazione e guida autonoma

Chi ha fatto la parte del leone, fuori casa, e nonostante l’assenza di marchi del calibro di Volkswagen, è stata la Germania; per rispondere al monopolio di Tesla, tutti i marchi premium tedeschi hanno presentato in anteprima le loro proposte di auto completamente elettriche

Il Mondiale dell’auto di Parigi ci da appuntamento all’edizione 2020 e inizia a scaldare i motori sui temi di elettrificazione e guida autonoma

Direttamente dal salone dell'auto di Parigi, Stefano Mormile ci fornisce un resoconto delle ultime tendenze in fatto di auto per il prossimo anno.

Nell’edizione 2018 il Salone ha dato risposta parziale a questi argomenti con novità tradizionali, principalmente a benzina, votate alla sportività e al piacere di guida piuttosto che all’elettrico e all’auto-pilot. I giapponesi, pionieri dell’ibrido, sono apparsi in forte ripresa, soprattutto sul piano stilistico, dove l’audacia degli spigoli delle ultime Lexus cede il passo a uno stile personale, anche se meno appuntito, per la nuova Toyota Corolla, erede della Auris.

La guerra al motore diesel combattuta prima col dieselgate e portata poi avanti dalle amministrazioni comunali delle grandi aree urbane sta cambiando il mercato e nella sola Italia, nel primo semestre 2018 le immatricolazioni di auto a gasolio sono calate del 16%.

Il declino delle vendite delle auto diesel è andato poco a vantaggio delle motorizzazioni ibride o ad alimentazione alternativa: si è riscoperto il motore a benzina, dotato anch’esso del famigerato filtro anti-particolato per rispondere alla nuova normativa anti-inquinamento Euro 6d-Temp obbligatoria da settembre 2018 per tutte le auto di nuova immatricolazione. Acquistare oggi un'auto che anticipa le future normative sulle emissioni significa mettersi al riparo da divieti e restrizioni perché naturalmente più pulita e meno inquinante.

In attesa di raccontarvi come vanno su strada le ultime novità, questo salone dell’auto di Parigi, che quest’anno festeggia i suoi 120 anni, ha visto le case francesi riallacciare i rapporti con l’ibrido con modelli di serie già noti come la Peugeot 508 e mostrare esterni ricercati e futuristi con vetture pensate per la mobilità autonoma come la EZ Go di Renault.

Chi ha fatto la parte del leone, fuori casa, e nonostante l’assenza di marchi del calibro di Volkswagen, è stata la Germania; per rispondere al monopolio di Tesla, tutti i marchi premium tedeschi hanno presentato in anteprima le loro proposte di auto completamente elettriche: Audi e-tron e Mercedes EQC sono solo un esempio. Del nuovo lusso. Alla spina.



Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore