/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | lunedì 22 ottobre 2018, 18:26

Sanremo: grido d'allarme del Siap, Roberto Traverso "La Squadra Mobile rischia di essere chiusa o ridotta"

“E’ inaccettabile – ha detto – visto che in questo momento non vengono pagati gli straordinari ed ogni mese il monte ore viene tagliato regolarmente. Chiederemo come sindacato un incontro al Questore di Imperia, per un chiarimento immediato su queste situazioni".

Sanremo: grido d'allarme del Siap, Roberto Traverso "La Squadra Mobile rischia di essere chiusa o ridotta"

“A Sanremo è a rischio chiusura il reparto della ‘Squadra Mobile’ del Commissariato”. L’allarme è stato lanciato, questo pomeriggio dal Dirigente nazionale del Siap (Sindacato Italiano Appartenenti Polizia di Stato), Roberto Traverso, al termine dell’assemblea convocata proprio nella sede di corso Cavallotti a Sanremo.

Nel corso della riunione è stato fatto il punto della situazione per l’assegnazione sul territorio nazionale per un corso allievi agenti, il 200° della serie dal 26 ottobre prossimo, ma anche per quelli di dicembre e febbraio.

Ma gli argomenti principali riguardano il personale. Da una parte ci sono buone notizie, ovvero la possibilità che, a breve, in provincia di Imperia vengano assegnati 15 agenti in più di quelli attuali, come annunciato dal dipartimento quest’estate: “Al momento – ha detto Traverso – per la prima tranche è stato mantenuto quanto detto. Ma, a fronte di un aumento di agenti, non possiamo certo permetterci di perdere le aggregazioni del reparto mobile a Ventimiglia, altrimenti sarebbe inutile l’arrivo di nuove forze”.

C’è poi un problema che riguarda l’attività investigativa: “Perché il problema mafioso sul territorio è preoccupante – prosegue Traverso – e, dopo la riunione di oggi è emersa una possibilità che riteniamo allarmante. Circolano infatti voci sulla paventata chiusura o riduzione della ‘Squadra Mobile’, istituita negli anni ’90 a Sanremo. Sono già poche le unità presenti (5 in totale) ma fondamentali per aiutare la Mobile di Imperia ed anche lo Sco di Genova, che deve avere riferimenti importanti sul territorio, nonostante i problemi di personale ed economici”.

Traverso è deciso sulle voci di una possibile chiusura o riduzione del reparto matuziano: “E’ inaccettabile – ha detto – visto che in questo momento non vengono pagati gli straordinari ed ogni mese il monte ore viene tagliato regolarmente. Chiederemo come sindacato un incontro al Questore di Imperia, per un chiarimento immediato su queste situazioni. Siamo al paradosso, visto che con sole 5 unità su Sanremo, spesso i colleghi sono costretti a stare a riposo per recuperare le ore non pagate. C’è uno strano ‘torpore’ e una rassegnazione sulla situazione che si è venuta a creare, sia a Sanremo che ad Imperia, dove non esiste una operatività la sera e di notte. Noi crediamo che la Mobile debba avere orari serali per poter combattere il crimine, senza ricorrere agli straordinari”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore