/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | mercoledì 07 novembre 2018, 18:16

Green Economy: il gruppo Egea di Alba conquista un premio Oasis per l'eccellenza e l'innovazione nel settore multiutility

Nelle motivazioni alla base del riconoscimento si può leggere: "...Per l’innovativo modello di business che prevede un forte legame con il territorio e il rispetto dell’ambiente in cui opera, contribuendo al miglioramento del benessere della comunità attraverso pratiche volte costantemente a incidere in modo positivo sul livello di qualità di vita dei cittadini".

Al gruppo Egea di Alba, in provincia di Cuneo, è stato assegnato il Premio Oasis Ambiente, per l'eccellenza e l'innovazione nel settore multiutility. Il riconoscimento è stato consegnato all’Amministratore Delegato, ing. PierPaolo Carini, martedì 6 novembre, presso la Fiera internazionale della Green Economy “Ecomondo”, a Rimini.



Questi premi vengono assegnati dalla prestigiosa rivista Oasis, diretta da Alessandro Cecchi Paone, che da oltre 35 anni in Italia promuove la cultura naturalistica. Si potrebbero definire come gli “Oscar” dell’ambiente alle imprese italiane che si sono distinte per un contributo innovativo in termini di sostenibilità ambientale e responsabilità sociale nello svolgimento della propria attività produttiva. Perchè il gruppo Egea è stato premiato? Nelle motivazioni alla base del riconoscimento si può leggere: "...Per l’innovativo modello di business che prevede un forte legame con il territorio e il rispetto dell’ambiente in cui opera, contribuendo al miglioramento del benessere della comunità attraverso pratiche volte costantemente a incidere in modo positivo sul livello di qualità di vita dei cittadini". 

Per questo motivo, quest'anno il gruppo di Alba siede vicino a nomi rinomati del panorama industriale italiano. Il premio che gode del patrocinio del Ministero dell’Ambiente è rivolto a tutte quelle imprese innovative nel settore green ed energy dove Egea ha un ruolo da protagonista. Quest'anno tra i premiati figurano realtà famose come Carlsberg, AsdoMar, Swarovski Optik, Nimbus, Terna, Contarina, Petroltecnica, Co.re.Ve., ma anche aziende nel settore agrifood come Langalletta ed EcorNaturaSì ed infine anche due comitati civici, Basta Plastica in Mare e il Comune di Chiaverano. 

“La transizione verso la green economy è un percorso che abbiamo intrapreso con convinzione, nella consapevolezza che non c’è sviluppo, economico, industriale, sociale, che possa prescindere dal rispetto per l’ambiente – ha affermato il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa – e che la crescita o è sostenibile o semplicemente non è”.

“In quest’ottica – ha aggiunto Costa – il ‘Premio Oasis Ambiente per la sostenibilità’ è dunque un riconoscimento prezioso per quelle realtà industriali, aziende, start up, impegnate a favorire progetti ecologici basati su innovazione e sostenibilità. Un premio da ricevere con orgoglio, che vuol essere un incentivo a proseguire su questa strada, per affrontare le grandi sfide che il futuro ci mette davanti”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore