/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | giovedì 08 novembre 2018, 14:50

Questo fine settimana nella capitale dell’oliva taggiasca si festeggia l’olio nuovo

E' tutto pronto per la XVIII edizione di Olioliva 2018, che animerà Imperia Oneglia per tutto il weekend

Gianluca Boeri

Gianluca Boeri

25 aziende Campagna Amica in vendita diretta, laboratori dedicati a grandi e piccini, sensibilizzazione e valorizzazione delle eccellenze regionali e del vero Made in Italy: è tutto pronto per la XVIII edizione di Olioliva 2018, che animerà Imperia Oneglia per tutto il weekend.

Lo rende noto Coldiretti Imperia mentre si scaldano i motori per la partenza della festa che, nella patria dell’oliva taggiasca, celebra la storia e cultura dell’olio nuovo, quale oro della Liguria ed elemento cardine della dieta mediterranea. La tre giorni, organizzata dal Comune e Camera di Commercio Riviere di Liguria e dedicata interamente ai prodotti del territorio, sarà l’occasione, per turisti italiani e stranieri, di conoscere e assaggiare l’olio appena franto ottenuto da oliva taggiasca, l’oliva “regina” del ponente ligure, che identifica nelle sue caratteristiche questo territorio fatto di mare e monti. Ma non solo di prodotti olivicoli si parla: nel grande mercato che raggruppa imprese da ogni angolo della Liguria e negli eventi che animeranno le piazze e le vie del borgo con laboratori, workshop, dibattiti e streetfood, non mancheranno tutti i prodotti del territorio, quali il pesto, la focaccia ligure, i biscotti e dolci all’olio d’oliva, i salumi tipici, i formaggi, la farinata e il pesce del nostro mare, per fornire una panoramica completa delle eccellenze regionali.

“L’olivicoltura – afferma il Presidente di Coldiretti Imperia, Gianluca Boeri – è uno dei settori cardine dell'economia agricola ligure e rappresenta una delle massime eccellenze del ponente, dove si concentra l’85% della produzione regionale. Proprio nel ponente la maggior parte della produzione deriva dall'oliva di varietà taggiasca, per la quale come Coldiretti stiamo portando avanti la battaglia per vederle riconosciuto il marchio della DOP, in modo da poterla difendere, valorizzarla e legarla indissolubilmente al suo territorio d'origine. Il nome taggiasca deve ritornare ad essere utilizzato solo per le olive coltivate su suolo ligure, in modo da evitare quel furto d’identità che normalmente accade. Vederle riconosciuto questo titolo sarebbe sia una garanzia di trasparenza e tracciabilità per il consumatore che avrebbe sempre la certezza della provenienza del prodotto acquistato, sia un traguardo importante per le aziende produttrici e il loro indotto economico. Anche dal punto di vista turistico sarebbe un bel colpo per il Ponente che diventerebbe una meta ambita, non solo per il suo mare, ma per il nuovo turismo gastronomico alla ricerca dei prodotti d'eccellenza e della loro filiera, turismo sempre più praticato anche nella nostra regione.”

"Olioliva - afferma il Direttore di Coldiretti Imperia Domenico Pautasso - è la grande manifestazione del ponente ligure che ogni anno segna l'inizio della stagione agricola autunnale della Liguria, che con la campagna olivicola ci accompagnerà per i prossimi mesi. Quest'anno come Coldiretti saremo presenti con le nostre aziende in vendita diretta presso il grande mercato dei produttori, dove saranno acquistabili tutti i prodotti stagionali e a chilometro zero, e presso la banchina di Calata Cuneo dove, grazie dalla collaborazione dei rappresentanti provinciali di Donne Impresa e Giovani Impresa, si terranno i laboratori didattici “Il rinvaso e la cura delle piantine da orto” e “L'isola che non c'è: Piccoli agricoltori crescono”, per avvicinare i più piccoli al mondo agricolo locale e per renderli maggiormente consapevoli del loro territorio e dei prodotti che ha da offrire. Sempre grazie alla collaborazione delle nostre donne e giovani imprenditori sarà l'occasione per presentare un importante progetto per il recupero e lo sviluppo di orto didattico in città, che stiamo portando avanti con i ragazzi dell'istituto ISAH di Imperia. Quindi non solo festa ad Olioliva ma attività volte a sensibilizzare il consumatore verso l'utilizzo di prodotti locali, 100% Made in Italy, per la tutela delle nostre eccellenze e dei territori che le producono".

Presso gli stand dei produttori, per tutta la durata della manifestazione, sarà effettuata la raccolta firme EATORIGINAL, con la quale Coldiretti chiede all’Europa di rendere obbligatoria l’indicazione di origine degli alimenti per garantire una maggiore trasparenza al consumatore, che così sarà sempre sicuro della provenienza degli alimenti che acquista.

Venerdì 9 novembre - area istituzionale Calata Cuneo

Laboratorio Didattico “Il rinvaso e la cura delle piantine da orto” (dalle 15.00 alle 16.00) in collaborazione con Coldiretti Donne Impresa e Giovani Impresa Coldiretti 

Presentazione progetto "Semplicementeorto” (dalle 16 alle 19) in collaborazione con l'istituto ISAH. 

Sabato 10 Novembre - area istituzionale Calata Cuneo 

Laboratori didattici “L'isola che non c'è” Piccoli agricoltori crescono” dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00 (miele apicoltura e biscotti, Olive Taggiasche in salamoia, Orto didattico e orto sinergico, il basilico e pesto,  Erbe aromatiche e riciclo,  Fai da te giardino)

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore