/ Cronaca

Cronaca | 09 novembre 2018, 17:21

Inchiesta sui 'furbetti del cartellino': l'avvocato Mager chiede per due dipendenti il proscioglimento totale

Si tratta di Luisa Mele e Luigi Angeloni, due dei 10 che hanno chiesto il rito abbreviato. Prossima udienza il 13 novembre.

Inchiesta sui 'furbetti del cartellino': l'avvocato Mager chiede per due dipendenti il proscioglimento totale

E’ stato l’avvocato Alessandro Mager, il primo dei difensori ad intervenire nel processo ai cosiddetti ‘furbetti del cartellino’, i dipendenti del comune di Sanremo coinvolti nell’inchiesta che fece scalpore a livello nazionale ed internazionale.

Questa mattina, infatti, è ripreso infatti il procedimento per chi ha chiesto il rito abbreviato dopo le richieste del Pm, di fronte al Gup. Mager ha parlato per 3 ore e mezza, chiedendo per i suoi due assistiti, Luisa Mele (che faceva parte dello ‘staff’ dell’allora Sindaco Zoccarato) e di Luigi Angeloni (che lavorava in economato).

Mager ha chiesto per entrambi il proscioglimento, contestando la sussistenza dei reati. L’accusa, invece, aveva chiesto per Luisa Mele 10 mesi di reclusione e per Angeloni, un anno e 4 mesi. La prossima udienza, quando è previsto l’intervento di un altro avvocato difensore, l’avvocato Alessandro Moroni, si celebrerà il 13 novembre.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium