/ Politica

Politica | 17 novembre 2018, 07:02

Imperia: sit-in con volantinaggio davanti alla Questura per i rappresentanti Siap "Risorse finanziarie irrisorie stanziate dal Governo" (Foto)

"Sperequazioni e mancati riconoscimenti delle anzianità pregresse nelle qualifiche di tutti i ruoli non possono essere sanati da una previsione di spesa di 70 milioni di euro a fronte degli almeno 100 milioni indispensabili. Ancora una volta le donne e gli uomini in divisa costretti a vedere vanificate aspettative?"

Imperia: sit-in con volantinaggio davanti alla Questura per i rappresentanti Siap "Risorse finanziarie irrisorie stanziate dal Governo" (Foto)

"Non possiamo essere contenti per i fondi stanziati dal Governo giallo-verde per il rinnovo del contratto 2019/2021, ne per il susseguente decreto correttivo di riordino". A dichiararlo Bruno Grosso, segretario provinciale del Siap di Imperia.

Ieri mattina lo stesso Grosso con parte della segreteria ha partecipato al sit-in, di livello nazionale, con volantinaggio davanti alla Questura di Imperia per rendere nota la situazione a colleghi della Polizia e persone.

Situazione che, a fronte delle promesse della campagna elettorale, non sta rispecchiando ciò che il Siap si attendeva: "Risorse finanziarie irrisorie per il rinnovo del contratto di lavoro, così come sono insufficienti per i decreti correttivi del riordino delle carriere: sperequazioni e mancati riconoscimenti delle anzianità pregresse nelle qualifiche di tutti i ruoli non possono essere sanati da una previsione di spesa di 70 milioni di euro a fronte degli almeno 100 milioni indispensabili. Ancora una volta le donne e gli uomini in divisa costretti a vedere vanificate aspettative? Ancora una volta siamo vittime di annunci e spot elettorali? Il SIAP non ci sta. Chiederemo attenzione e sensibilità perché la sicurezza è un bene comune e chi è preposto a garantirla deve essere tutelato: per il bene del Paese e della democrazia".

Aumenti che per un ispettore capo, come si legge sul volantino da calcoli medi, sarebbero di appena 31 euro per il 2019 e poi di soli 40 euro nel ’20 e 47 euro del ’21. Cifre che non possono, come sottolineato dalla stessa Siap, rispecchiare i valori di anzianità. 

Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium