/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | martedì 04 dicembre 2018, 21:20

A Pigna per gustare la torta “Giuncà”, ultima novità delle “Caprette del parco”

L’agriturismo offre un'accoglienza sempre calda e gentile, mantenendo sempre in primo piano la qualità dei prodotti a km 0, fra cui spiccano gli eccellenti formaggi.

A Pigna per gustare la torta “Giuncà”, ultima novità delle “Caprette del parco”

“Le caprette del Parco” si trova nel comune di Pigna, un grazioso paesino della val Nervia, ricco di storia e di arte e che merita una visita anche per la presenza di preziosi dipinti e affreschi di illustri pittori.

 

Elisa è la giovane cuoca che si occupa della cucina da circa un anno e prepara tutti i deliziosi piatti, che si potete gustare nella raccolta e confortevole saletta del ristorante:

 dal pane nero tipico della zona alle gelatine e confetture per accompagnare i formaggi, passando per paste fresche e saporiti arrosti.

Ma sono i formaggi la specialità della casa, prodotti con il latte delle caprette di Andrea, il papà di Elisa, che l’aiuta anche in cucina, instancabile e appassionato “formaggiaio”, che vi racconterà le sue esperienze sempre interessanti e divertenti.

I formaggi insieme alla passione per le erbe spontanee di Elisa sono l’eccellenza di questo locale, che in questi giorni offre ai clienti anche la "Giuncata".

la nuova torta "Giuncà"

 

Si tratta di un formaggio a pasta fresca da latte intero, prima riscaldato alla temperatura di 60-65° e poi raffreddato a 35-40° ed infine con l'aggiunta del caglio.

Conosciuto anche con i nomi dialettali di Zuncà o Giuncà deve il suo nome al fatto che un tempo veniva messo a sgocciolare su uno stuoino di giunchi. Di altezza bassa, colore bianco lucido e con la consistenza tipica della cagliata fresca, ha il sapore del latte dolce e leggermente acido. Una delle sue caratteristiche principali è la totale assenza di sale e per questo motivo si può consumare anche come dolce in abbinamento a confetture o marmellate.

Elisa lo utilizza per preparare una torta deliziosa la “Giuncà”, che da qualche giorno ha fatto irruzione fra i suoi piatti, riscuotendo un immediato successo.

Il menù proposto varia a seconda delle stagioni e di quello che offre il vicino orto. Per gustare le 10 portate del menù degustazione bisogna prendersi il giusto tempo, sorseggiando il vino consigliato da Andrea, che ama i rossi piemontesi, ma se declinate la prima proposta vi proporrà qualche etichetta della zona.

Si comincia con i quattro antipasti: due formaggi con stagionature diverse accompagnati dalla gelatina al Rossese e dalla squisita marmellata ai peperoni, il crostino con crema di pomodori secchi,

la frittata al forno di erbe spontanee (farinelli) e la torta "Giuncà" l'ultimo nato delle creazioni di Andrea. Fra i primi, troviamo piatti classici come le lasagne al forno e gli gnocchi di patate di Pigna, fatti in casa da Elisa, gustosi e perfetti.

 

Fra i secondi da segnalare il coniglio al Nebbiolo e gli arrosti al forno.

 

Anche i dolci sono particolarmente piacevoli come il bonet di latte di capra con la panna e i biscotti tipici della valle le “bane” con nocciole e uvetta, deliziose e dalla ricetta segreta.

 

Si finisce in bellezza con il caffè servito nella moka e gli amari fatti in casa (da assaggiare quello alla liquerizia). Il menù degustazione a 26 euro vi lascerà soddisfatti, e con la voglia di tornare.

“Le caprette del parco” si trovano in via san Tommaso 10 a Pigna, dispongono di un sito internet in manutenzione ed una vivace pagina facebook, dove troverete le novità e le serate a tema.

Per ora l'agriturismo apre la cucina solo il venerdì sera, sabato pranzo e cena e domenica pranzo, per prenotazioni telefonare al numero 3355933440.

 

 

 

Claudio Porchia

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore