/ Attualità

Attualità | 12 dicembre 2018, 19:37

Imperia: inaugurati gli alberi di Natale fatti con bottiglie di plastica, l'ideatore Runco "Riciclo e partecipazione comunitaria" (Foto e video)

Due modelli differenti per realizzare lo stesso progetto per Porto e Oneglia spiegati dai supervisori

Imperia: inaugurati gli alberi di Natale fatti con bottiglie di plastica, l'ideatore Runco "Riciclo e partecipazione comunitaria" (Foto e video)

Pomeriggio d'inaugurazione per gli alberi di Natale di plastica, ideati da Fiorenzo Runco. Prima a Porto Maurizio in via Cascione, poi a Oneglia all'imbocco di piazzale padre Cristino.

Oggi la prima illuminazione per un progetto nato in un momento di difficoltà e di poche certezze sulle luminarie natalizie, a lungo a rischio per la situazione di difficoltà delle casse comunali, come spiegato dallo stesso Runco:

"Un po'di tempo fa quando non si sapeva ancora che fine avremo fatto con le illuminazioni della città, per i noti problemi di bilancio, sull'onda di quanto già fatto l’anno scorso per illuminare il teatro Cavour mi è venuta l’idea di fare una cosa a costo zero e più partecipativa possibile non a livello economico, ma di comunità. Da qui gli alberi con le bottiglie di plastica riciclate anche perché tra poco partirà la raccolta ‘porta a porta’ e quindi è anche un bel messaggio.

Imperia è sempre divisa in due zone quindi abbiamo realizzato due alberi uno per Oneglia e uno per Porto Maurizio. Abbiamo però cercato di differenziare la cosa e utilizzando due tipologie di progetto differenti. A Oneglia l’albero sarà di sei metri, realizzato con il sistema delle catene, una sorta di tendaggio con bottiglie. Quello di Porto Maurizio è invece un po’ più sullo stile dei muretti a secco, più piccolo e compatto e con le bottiglie in orizzontale. In quello di Porto sono state utilizzate circa 2500 bottiglie, mentre per quello di Oneglia ne sono state utilizzate meno perché disposte differentemente. Abbiamo raccolto comunque circa cinquemila bottiglie con la collaborazione a Oneglia dell’associazione Asno, che ha fatto da capofila, mentre a Porto una mano è stata data dal Civ e dall’architetto Tealdi che ha ideato il progetto. Devo poi ringraziare Adem che è colui che da giorni incolla materialmente queste bottiglie insieme ad altre persone. Gli alberi resteranno per tutto il tempo delle feste, ricicleremo il tutto quando termineranno".

"Abbiamo raccolto l'idea di Fiorenzo Runco e ci siamo confrontati anche con Cristina Tealdi che ha progettato l'albero di Porto - ha spiegato Filippo Duberti di Asno. Da lì in avanti siamo andati un po' a ruota libera soprattutto per la location soggetta al vento, il rischio era quello di costruire un albero troppo leggero. Un po' ci ha aiutato il web dal quale abbiamo preso e modificato un'idea realizzando questo albero che secondo noi è bellissimo. Natale e riciclo della plastica due idee importanti, la seconda non deve essere abbandonata.

Quasi tutti gli associati hanno collaborato e la cittadinanza ci ha sommerso di bottiglie, putroppo tante non siamo riusciti a usarle. Siamo partiti un mesetto fa con la realizzazione con una struttura leggera in ferro issata poi come una bandiera. Nel caso ci fosse brutto tempo può essere ammainata per evitare dei danni. L'albero è composto da circa 2200 bottiglie che sono state prima bucate sul fondo e sul tappo e poi inserite come delle perline. 16 a filo per 150 filoni, ci siamo divertiti sia noi che alcuni passanti che ci hanno dato una mano".

Presente all'inaugurazione anche l’assessore all’Arredo Urbano Laura Gandolfo: "Questi alberi con le bottiglie nascono da un’idea di Fiorenzo Runco e dal progetto dell’architetto Cristina Tealdi. Il tutto è stato fatto sotto la loro supervisione. Noi come Comune abbiamo gradito e accolto questa iniziativa, ma a onor del vero non abbiamo fatto nulla. Ci sono due alberi uno a Oneglia e uno a Porto Maurizio come detto graditi soprattutto per la collaborazione dei cittadini e per l'idea che con il riciclo si possano fare ottime cose".

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium