/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 13 dicembre 2018, 09:00

Ormea: chiuse le indagini sull'incidente costato la morte all'imperiese Cristiano Sapienza. Il conducente dell'auto accusato di omicidio stradale

Lo scorso 8 aprile Sapienza si trovava nella frazione di Ponti di Nava insieme alla moglie Edda Turchetto, di 65 anni, quando un’auto aveva falciato entrambi i coniugi

Ormea: chiuse le indagini sull'incidente costato la morte all'imperiese Cristiano Sapienza. Il conducente dell'auto accusato di omicidio stradale

La Procura di Cuneo ha chiuso le indagini sull’incidente costato la morte all’imperiese Cristiano Sapienza, 74 anni, molto conosciuto negli ambienti della piscina e della Rari Nantes. Lo scorso 8 aprile si trovava nella frazione di Ponti di Nava insieme alla moglie Edda Turchetto, di 65 anni, quando un’auto condotta da Daniele Vassallo, 60 anni anche lui di Imperia, aveva falciato entrambi i coniugi. Sapienza sarebbe morto dopo alcuni mesi di coma in ospedale, mentre la moglie ha riportato lesioni gravissime, tanto che i medici sono stati costretti ad amputarle le gambe.

Ora il Pubblico Ministero Attilio Offman ha chiuso le indagini contestando a Vassallo l’omicidio stradale colposo e le lesioni. L’uomo è difeso dall’avvocato Ghiglione, mentre Edda Turchetto è assistita dall’avvocato Carlo Fossati e, per la parte civile, dall’avvocato Maurizio D’Angelo.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium