/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | martedì 08 gennaio 2019, 09:48

Imperia: aggiornate le tariffe del campo di atletica, l'assessore Vassallo “Garantiamo la promozione dello sport in città”

Per quanto riguarda i raduni di una durata massima di 15 giorni consecutivi la tariffa è di 60 euro per le società sportive imperiesi, che sale a 80 per quelle che vengono da fuori.

Imperia: aggiornate le tariffe del campo di atletica, l'assessore Vassallo “Garantiamo la promozione dello sport in città”

La Giunta di Imperia, su proposta dell'assessore allo Sport Simone Vassallo, ha aggiornato le tariffe per l'utilizzo del campo di atletica leggera “A. Lagorio”. 

Nel dettaglio: per le società sportive imperiesi di qualsiasi disciplina la tariffa è di 400 euro all'anno o di 200 euro per sei mesi, mentre per le società non imperiesi è rispettivamente di 600 e 300 euro. La tariffa per il singolo atleta imperiese tesserato fuori dal Capoluogo è invece di 50 euro all'anno. Per usufruire dell'impianto il cittadino imperiese maggiorenne ha una tariffa di 60 euro all'anno, che scende a 30 in caso di minorenne. L'ingresso turistico per 30 giorni consecutivi ammonta infine a 20 euro.

Per quanto riguarda i raduni di una durata massima di 15 giorni consecutivi la tariffa è di 60 euro per le società sportive imperiesi, che sale a 80 per quelle che vengono da fuori.

Sono previsti poi casi in cui l'impianto viene usufruito a titolo gratuito. È così per le società sportive che devono utilizzarlo solo una volta in un anno solare, per le scuole, per le forze armate, per le pubbliche assistenze e per le associazioni legate al mondo della disabilità.

Il campo di atletica viene infine concesso a titolo gratuito per manifestazioni organizzate da società sportive imperiesi, dal Coni, da enti di promozione dello sport e dalle Federazioni. 100 euro al giorno è invece la tariffa per le manifestazioni organizzate da società sportive non imperiesi.

“Con questa delibera proseguiamo un'opera di riordino avviata già negli scorsi mesi - commenta l'assessore Vassallo - e le tariffe che abbiamo elaborato sono state concordate con le società che più utilizzano l'impianto e permettono, da un lato, una copertura in misura significativa dei costi  complessivi per l'esercizio degli impianti e, dall'altro, non sono di tale gravosità da risultare insostenibili per le Società e per i cittadini. Credo sia il giusto mix per garantire la promozione della pratica sportiva in città”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore