/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | mercoledì 09 gennaio 2019, 07:02

Nei prossimi giorni verrà ascoltata in Germania Alena Sudokova la giovane caduta nel dirupo a Caponero

Alena è tornata a parlare e, quindi, potrà essere ascoltata dai magistrati italiani. Rimane sempre in carcere Zied Yakoubi, l’algerino accusato di tentato omicidio e, con le dichiarazioni di Alena potrebbe sbloccarsi a breve la vicenda.

Nei prossimi giorni verrà ascoltata in Germania Alena Sudokova la giovane caduta nel dirupo a Caponero

Sarà il Pm Barbara Bresci, nei prossimi giorni, ad ascoltare in Germania la giovane Alena Sudokova, tedesca di origine russa, caduta in un dirupo nell’agosto dello scorso anno a Caponero di Sanremo.

La Procura di Imperia, infatti, aveva presentato a novembre una rogatoria internazionale alla magistratura tedesca, per ascoltare la ragazza e verificare i fatti e, soprattutto, le dichiarazioni dell’uomo. Alena è tornata a parlare e, quindi, potrà essere ascoltata dai magistrati italiani. Rimane sempre in carcere Zied Yakoubi, l’algerino accusato di tentato omicidio e, con le dichiarazioni di Alena potrebbe sbloccarsi a breve la vicenda. Dall’eventuale interrogatorio potrebbe finalmente emergere la verità su quanto accaduto quella notte.

Secondo l’accusa, sostenuta dal Procuratore Capo Alberto Lari e dal Sostituto Procuratore Barbara Bresci, Yakoubi dopo una serata passata a bere in compagnia di Alena in piazza Bresca, l’avrebbe gettata dalla scogliera. Un volo di settanta metri in seguito al quale la giovane è stata per diverse settimane in coma farmacologico. Anche Yakoubi è caduto dalla stessa altezza, ma riportando solo la frattura di alcune costole.

Diversa la versione dell’algerino che si è sempre professato innocente e sostiene che mentre stavano bevendo in cima alla scogliera, Alena è scivolata e si è aggrappata a lui per non cadere, facendo così precipitare anche lui.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore