/ Economia

Economia | 19 gennaio 2019, 10:29

Banca d'Alba si conferma realtà forte anche nel ponente ligure, Milano Finanza la inserisce ai primi posti per solidità patrimoniale (Video)

Elvio Curti e Giampiero Ciavattini spiegano la crescita e il futuro di questa cooperativa

Banca d'Alba si conferma realtà forte anche nel ponente ligure, Milano Finanza la inserisce ai primi posti per solidità patrimoniale (Video)

Una realtà consolidata. Banca d'Alba continua a raccogliere importanti riconoscimenti, ultimo dei quali da Milano Finanza che l'ha inserita ai primi posti della classifica annuale per la solidità patrimoniale come spiegato dal vicedirettore generale Elvio Curti.

"Ci siamo stupiti di questo riconoscimento anche se siamo coscienti della nostra solidità patrimoniale. Abbiamo appreso con grande piacere di appartenere ai primi posti di queste classifica che Milano Finanza redige annualmente. Si tratta di una testimonianza del lavoro fatto in questi anni dalla Banca d’Alba sul tema solidità patrimoniale, tema al quale teniamo molto essendo una cooperativa di 56 mila soci. Questo ci dà grande forza perché nei confronti della clientela trasmette grande sicurezza.

Il lavoro di pulizia del bilancio delle sofferenze di questi anni è stato molto importante, tanto da portare le sofferenze della banca coperte a oltre il 71% e quelle nette a ridurle all’1%. Sono tutti dati che ci danno forza e morale per il passato, ma soprattutto per il futuro che vediamo roseo per il nostro istituto, i nostri soci e la nostra clientela.

Il modello cooperativo è stato portato in Liguria dal 2004 con una fusione con la BCC del savonese, banca mono sportello di Albenga, da lì siamo cresciuti in questo territorio, l’abbiamo scoperto e abbiamo iniziato ad amarlo. Oggi abbiamo sei sportelli che vanno da Ceriale a San Lorenzo al Mare con una copertura piuttosto significativa e siamo molto soddisfatti della nostra attività in Liguria. Fare banca qui in cooperativa vuol dire correre lungo due binari principali: quello tradizionale della banca con tanti prodotti votati soprattutto all’attenzione delle famiglie e delle piccole e medie imprese e quello che è un po' l’extra bancario e si contraddistingue per le sue attività di cittadinanza attiva rivolta alle associazioni e alle iniziative sul territorio. In tal senso voglio ricordare l’iniziativa nata, purtroppo dopo l’alluvione di fine ottobre, con una deliberazione in due giorni di uno stanziamento, tramite plafond a tasso zero, a favore di tutte le imprese danneggiate per dare immediata vicinanza a tutta l’imprenditoria locale".

Oltre alla filiale di via Vieusseux 10, sono cinque gli sportelli attivi nel ponente ligure come ricordato da Giampiero Ciavattini direttore della sede imperiese: "Abbiamo filiali a San Lorenzo al Mare, Diano Marina, Alassio, Albenga quindi il territorio viene radicalmente coperto in tutta la zona che va da San Lorenzo a Ceriale. A queste si aggiunge il nostro fiore all’occhiello su Albenga che è il centro medico che quest’anno celebra i dieci anni di attività. In questo periodo sono state effettuate circa centomila visite specialistiche e terapie totalmente gratuite per i nostri soci.

In zona sono infine presenti dei consulenti sia per la parte investimenti sia per quella di credito, del quale io sono il responsabile, questo per essere sempre più vicini al territorio e cercare di risolvere in tempi molto veloci problematiche della nostra clientela".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium