/ Cronaca

Cronaca | 05 febbraio 2019, 07:05

Caso Alena: non fu tentato omicidio ma violenza sessuale quella notte, oggi interrogatorio del 32enne algerino

I nuovi fatti contestati derivano ovviamente (anche se le risultanze sono state secretate) dalle dichiarazioni della 22enne, ascoltata qualche giorno fa in Germania dal Pm Barbara Bresci.

Caso Alena: non fu tentato omicidio ma violenza sessuale quella notte, oggi interrogatorio del 32enne algerino

E’ caduta l’accusa di tentato omicidio per Zied Yakoubi, il 32enne algerino che nel luglio scorso era con la tedesca di origini russe Alena Sudokova, nella zona di Capo Nero a Sanremo.

La decisione, come scrivono oggi Stampa e Secolo, è stata presa dal Gip del Tribunale di Imperia, Massimiliano Ranieri, che ha derubricato il reato in lesioni personali gravi. Per l’algerino, però, è scattata la contestazione di violenza sessuale aggravata.

Per l’algerino è stata revocata l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il tentato omicidio ma, per lui, ne è stata emessa un’altra per violenza sessuale. Proprio per questa accusa il 32enne sarà interrogato questa mattina.

I nuovi fatti contestati derivano ovviamente (anche se le risultanze sono state secretate) dalle dichiarazioni della 22enne, ascoltata qualche giorno fa in Germania dal Pm Barbara Bresci.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium