/ Cronaca

Cronaca | 07 febbraio 2019, 08:00

Il turco imperiese Osman Omer Delice era bordo della Norman Atlantic quando affondò, dal 2014 attende giustizia. A maggio l'udienza preliminare

L'avvocato Tito Schivo, legale di Osman Omer Delice

L'avvocato Tito Schivo, legale di Osman Omer Delice

Osman Omer Delice, cittadino turco, da anni residente a Imperia dove fa l’artigiano, è tra coloro che attendono giustizia per il naufragio della Norman Atlantic, il traghetto affondato per via di un incendio tra la Grecia e Ancona il 28 dicembre 2014, causando undici morti.

L’uomo era a bordo dell’imbarcazione. Ora il gip del tribunale di Bari ha fissato le date dell’udienza preliminare che si terrà a maggio. Per quel giorno l’uomo sarà assistito dall’avvocato imperiese Tito Schivo.

In quel naufragio l’artigiano perse infatti l’auto, denaro, documenti ed effetti personali. A oggi però non ha ottenuto il giusto risarcimento.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium