/ Eventi

Eventi | 08 febbraio 2019, 11:07

Arlecchino arriva al Teatro del Mare di Imperia: Il grande attore domani sera alle 21 sarà al Museo Navale

In un’ora e mezza scoppiettante, in un dialetto falso/lombardo-veneto, Bonavera indossa le vesti di questo ‘povero diavolo’, furioso, ingenuo, stralunato, e pasticcione, divertendosi a giocare con la fantasia nel mondo della Commedia dantesca, in un viaggio esistenziale pieno di avventure paradossali, comicità ma anche di tanta poesia.

Arlecchino arriva al Teatro del Mare di Imperia: Il grande attore domani sera alle 21 sarà al Museo Navale

Il grande Enrico Bonavera, primo Arlecchino di Italia e del mondo, domani alle 21 tornerà a Imperia, stavolta all’Auditorium del Museo Navale in via Scarincio 7. Posti limitati, prenotazioni al n. 339-5753743. Molte cose sono cambiate. Anche l’ Inferno non è più quello di una volta. Dove sono finiti i Dannati ? Dove quella bella puzza rassicurante ? Dove fiamme e pece ?

In un’ora e mezza scoppiettante, in un dialetto falso/lombardo-veneto, Bonavera indossa le vesti di questo ‘povero diavolo’, furioso, ingenuo, stralunato, e pasticcione, divertendosi a giocare con la fantasia nel mondo della Commedia dantesca, in un viaggio esistenziale pieno di avventure paradossali, comicità ma anche di tanta poesia.

Chi parla ed agisce è Alichino, un diavolo dei Malebranche che, inseguendo Dante e Virgilio, a suo dire colpevoli di aver fatto cadere lui e il suo compagno Calcabrina nella pece bollente, finisce fuori dall’ Inferno e si perde nel mondo dei vivi. Racconta così le sue peripezie , che  l’hanno visto per otto secoli accompagnarsi a compagnie di teatranti vagabondi e reincarnarsi di volta in volta negli interpreti della maschera di Arlecchino. Ora è finalmente tornato a Malebolge, grazie ad una seduta spiritica, ma ai ‘reduci’ il ritorno a casa riserva sempre molte sorprese...

Attore di prosa forte di un’esperienza trentennale che spazia dalla collaborazione con l’Odin Teatret a quella con i principali Teatri Stabili italiani, pedagogo in autorevoli realtà formative italiane e straniere, Enrico Bonavera vanta un rapporto di lunga data con la Commedia dell’Arte. È di fatto un allievo di bottega di Ferruccio Soleri, dal quale ha raccolto l’eredità di Arlecchino, recitando in Arlecchino servitore di due padroni, lo spettacolo firmato da Giorgio Strehler con cui ha girato tutto il mondo.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium