/ Al Direttore

Al Direttore | 09 febbraio 2019, 17:42

Vessillo francese sul Comune d'Imperia e critiche al Sindaco, l'ex assessore sanremese Umberto Bellini prende le distanze

“Atteggiamenti che hanno tristi analogie con tempi che si dovrebbe non rimpiangere e che quasi certamente andranno ad inquinare l’azione amministrativa del dr. Tommasini qualora questi dovesse prevalere sul sindaco Biancheri"

Umberto Bellini

Umberto Bellini

“Le feroci critiche rivolte al Sindaco del capoluogo da parte della destra estrema (Lega e Casa Pound) per aver fatto illuminare il palazzo comunale con i colori della bandiera francese al fine di ricordare che occorre - dal momento che dalla nostra provincia ogni mattina partono centinaia di lavoratori e lavoratrici alla volta della vicina Francia e che da questa giungono centinaia e centinaia di clienti per i nostri negozi e mercati ambulanti - prendere le distanze da atteggiamenti anti storici ed anti europeisti che la destra al governo sta assumendo”.

Ad affermarlo è Umberto Bellini, ex assessore matuziano, che continua: “Atteggiamenti che hanno tristi analogie con tempi che si dovrebbe non rimpiangere e che quasi certamente andranno ad inquinare l’azione amministrativa del dr. Tommasini qualora questi dovesse prevalere sul sindaco Biancheri alle prossime elezioni amministrative. Ecco quindi che fatti apparentemente lontani dal nostro particolare hanno al contrario molta importanza e sarà quindi necessaria una grande prova di maturità democratica da parte degli elettori affinché la nostra città non vada in mano a costoro”. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium