/ Cronaca

Cronaca | 09 febbraio 2019, 07:21

Imperia: avvio del porta a porta, una pena fino a tre mesi o una multa di 206 euro. Ecco cosa rischiano i furbetti della differenziata

La sanzione è regolata dall’articolo 650 del Codice Penale, che punisce ‘Chiunque non osserva un provvedimento legalmente dato dall’Autorità per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica, o d’ordine pubblico o igiene’

Imperia: avvio del porta a porta, una pena fino a tre mesi o una multa di 206 euro. Ecco cosa rischiano i furbetti della differenziata

Una pena fino a tre mesi o una multa fino a 206 euro. È quello che rischiano i furbetti della raccolta differenziata che non rispetteranno l’ordinanza sindacale firmata ieri dal Sindaco Claudio Scajola contro l’abbandono dei rifiuti. 

La sanzione, a cui si aggiungono le sanzioni amministrative previste dal caso, è regolata dall’articolo 650 del Codice Penale, che punisce ‘Chiunque non osserva un provvedimento legalmente dato dall’Autorità per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica, o d’ordine pubblico o igiene’.

Scajola ha firmato l’ordinanza di “divieto assoluto di abbandono e deposito incontrollati sul suolo e nel suolo di qualsiasi tipo di tipo di rifiuto a prescindere dalla natura e composizione dello stesso” in seguito alla comparsa di rifiuti in città dopo l’avvio del porta a porta.

L'avvio del sistema di raccolta porta a porta richiede un fisiologico periodo di adattamento”, sottolinea il sindaco. “Ciò tuttavia non può essere un alibi per l'inammissibile aumento di abbandoni di rifiuti sul territorio comunale che abbiamo visto in questi giorni, specie nei pressi delle isole ecologiche in via di rimozione”.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium