/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 11 febbraio 2019, 18:04

"Imperia: 1938-1945. La distruzione degli Ebrei d'Europa e le deportazioni nel ponente ligure

Nel corso di un’ora di esposizione sono stati esaminati eventi apparentemente staccati tra loro, in bilico tra politica, affari economici, attività militari che, tra il 1938 e il gennaio del 1945 tennero l’Europa in scacco.

"Imperia: 1938-1945. La distruzione degli Ebrei d'Europa e le deportazioni nel ponente ligure

Sabato 9 febbraio presso la libreria Ragazzi in via Amendola ad Oneglia si è scolta la conversazione di Salvatore Grenci e Gabriele Oreggia, organizzata dalla Associazione di Volontariato Comitato Sotto Tina di Porto Maurizio dal titolo “Imperia, 1938 - 1945 La distruzione degli Ebrei d’Europa e le deportazioni nel ponente ligure”.


Nel corso di un’ora di esposizione sono stati esaminati eventi apparentemente distaccati tra loro, in bilico tra politica, affari economici, attività militari che, tra il 1938 e il gennaio del 1945 tennero l’Europa in scacco.  Dalle leggi di Norimberga alla conferenza di Wannsee, in cui fu deciso “l’esito finale“ del problema ebreo, fino alla liberazione dei campi di sterminio, a est ad opera dei Russi, ad ovest degli Americani.
In questo dramma epocale della “shoa”, in questa situazione già di per sè drammatica e spietata, si inseriscono elementi dovuti a situazioni contingenti che vanno dai Militari internati dopo l’otto settembre, ai deportati politici, ai campi di concentramento del ponente ligure e alla questione ebrea in provincia di Imperia.


Anche attraverso documenti in parte inediti, si è cercato di  dipanare, in piccolo, questa matassa, partendo dalla situazione storico politica dell’Europa del tempo, fino a parlare dei nostri imperiesi che furono deportati e che non tornarono alle loro case.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium