/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 22 febbraio 2019, 15:24

Imperia: tre interrogazioni del capogruppo M5S Ponte sul comparto ambientale "Amministrazione poco trasparente in un campo fondamentale"

Risponde il vicesindaco Fossati su Gps, incontro del 20 febbraio e competenze dell'ing. Vassallo

Imperia: tre interrogazioni del capogruppo M5S Ponte sul comparto ambientale "Amministrazione poco trasparente in un campo fondamentale"

Tre le interrogazioni presentate dal capogruppo in Consiglio Comunale del Movimento 5 Stelle Maria Nella Ponte. Tutte riguardanti il capitolo igiene ambientale.

La prima in merito alla strumentazione Gps: "Il Capitolato Speciale di Appalto in vigore dal 1/9/2018 inerente il Servizio di Igiene Ambientale prevede che il servizio sia svolto con mezzi sui quali è installato e attivo un sistema di rilevazione dei percorsi Tracking GPS – ha spiegato Ponte. La Teknoservice ha dichiarato che avrebbe provveduto entro il 1/2/2019 ad adempiere a questo obbligo contrattuale in vigore già dal 1/9/2018.

Nel corso del mio incontro del 7/2/2019 con l’Ing. Croce e l’Ing. Boeri essi mi confermavano di non essere ancora in condizione di utilizzare tale modalità di controllo GPS".

La capogruppo ha quindi chiesto: "Di conoscere se la Teknoservice srl ha adempiuto all’obbligo contrattuale inerente il sistema di tracking GPS e a oggi l'Amministrazione Comunale è quindi in condizione di esercitare uno dei principali controlli previsti dal Capitolato Speciale di Appalto. Inoltre, costituendo l'installazione del sistema di tracking GPS un sistema di sorveglianza e controllo a distanza dei lavoratori, l’Amministrazione Comunale è a conoscenza o ha verificato il rispetto dalla normativa vigente a tutela dei lavoratori da parte della Teknoservice srl ad esempio se è stato raggiunto e siglato un accordo con le rappresentanze sindacali e la conclusione o quantomeno l’avvio del procedimento autorizzativo presso la competente sede territoriale dell’Ispettorato nazionale del lavoro".

A rispondere il vicesindaco Giuseppe Fossati che ha spiegato come il fatto sia da ascrivere a un rallentamento dovuto a questioni contrattuali tra sindacati e lavoratori.

Nella seconda domanda Maria Nella Ponte ha invece chiesto, in merito all'incontro del 20 febbraio tra le parti coinvolte nella raccolta ‘porta a porta, amministrazione, sindacati e Teknoservice: "di conoscere perché è stato impedito alla minoranza di prendere parte a tali riunioni e per quale motivo il sindaco dichiara ai giornali che l’incontro con i lavoratori Teknoservice era volto a dare un saluto e un incoraggiamento, senza menzionare le tematiche affrontate".

Risponde ancora Fossati: "Qui abbiamo un'amministrazione trasparente e non prendiamo in giro nessuno. Guardi i compiti di ognuno, sindaco, assessori e consiglieri di maggioranza e minoranza. Non tutti abbiamo diritto di fare le stesse riunioni del sindaco, neanche il vicesindaco lo ha. Quella del 20 era una riunione privata con alcuni membri dell’amministrazione invitati. Era un modo per dare un apprezzamento ai lavoratori e anche ai sindacati per ciò che stanno facendo. Non si deve offendere se non partecipa a tutte le riunioni che fa il sindaco. Nessuna scorrettezza”.

Contro risposta di Ponte: "Qui sembra che sia stata ingranata una marcia in meno. Non si possono apprendere notizie di riunioni, decisione e quant’altro solo dagli organi di stampa. Le comunicazioni date dal sindaco sono state differenti da quelle date dai rappresentanti dei sindacati".

Ultima interrogazione concentrata specificamente sulla figura professionale dell'ing. Benedetta Vassallo: "Data la delicatezza dell'argomento e il valore dell'appalto che l’Ing.Vassallo dovrà supervisionare (700.000€ mensili), chiedo quali esperienze precedenti l’ing. Vassallo abbia nel settore di riferimento".

"Il costo è di 37 mila euro in due anni, con l’iva poco più di mille euro al mese - ha evidenziato in risposta Fossati. L'ing.Vassallo avrà un compito importante, ha una laurea specifica in materia ambientale ha svolto incarichi sia privati che pubblici compresa la provincia di Imperia dal 2011 per otto anni. Si tratta di una persona assolutamente competente con grandi capacità specifiche e credo non si potesse trovare persona migliore".

Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium