/ Cronaca

Cronaca | 09 aprile 2019, 10:00

Imperia: dallo scorso ottobre è crollato un pezzo di strada a Sant'Agata, ancora lontana la messa in sicurezza (foto)

Come spesso accade, se è più semplice reperire i fondi per la ricostruzione delle zone del centro colpite da calamità naturali, quasi sempre non si può dire altrettanto per le zone dell’entroterra

Imperia: dallo scorso ottobre è crollato un pezzo di strada a Sant'Agata, ancora lontana la messa in sicurezza (foto)

Come spesso accade, se è più semplice reperire i fondi per la ricostruzione delle zone del centro colpite da calamità naturali, quasi sempre non si può dire altrettanto per le zone dell’entroterra. È quello che è accaduto recentemente a Sant’Agata, dove, lo scorso ottobre, durante il maltempo che si è abbattuto su tutta la provincia,  è crollato un tratto della strada comunale che collega la città alla frazione.

Da allora l’unico intervento messo in atto è stato quello di transennare la zona dove le auto e i mezzi più pesanti, come camion, pullman e ambulanze, transitano con il senso unico alternato dovuto al fatto che per quasi metà la carreggiata non esiste più.

Gli abitanti allarmati da un nuovo crollo che potrebbe riguardare la parte ancora in piedi del manto stradale, hanno chiesto un intervento al Comune. “Ho chiamato l’Assessore ai Lavori Pubblici Ester D’Agostino. – spiega Fulvio Balestra, ex consigliere, già delegato di frazione e candidato con ‘Progetto Imperia’ – Devo dire che si è subito messa a disposizione e conosceva perfettamente la situazione. Purtroppo però  mi ha però risposto dicendomi che al momento mancano i fondi per fare partire i bandi di gara. Pur apprezzando la sua disponibilità, io ricordo che qui non si tratta di un intervento di decoro, ma di una vera emergenza, perché c’è un rischio crollo. Una parte della strada rimasta, infatti sotto è vuota. In caso di crollo la conseguenza sarebbe di isolare completamente la frazione, raggiungibile a quel punto solo per le strade collinari, troppo strette per bus e ambulanze”.

"Stiamo cercando di reperire i fondi, circa 50mila euro, che servono per effettuare i lavori", conferma l'Assessore D'Agostino a Imperia News. Dopo il primo preventivo di spesa, già commissionato dal Comune, bisognerà quindi trovare le risorse e realizzare il progetto.

Balestra, che abita a Sant’Agata e proprio della sua frazione si era occupato come delegato durante l’amministrazione Capacci, si chiede anche quale sia il progetto dell’attuale maggioranza per le frazioni. “Non mi risulta che ci siano i delegati. – spiega – So che c’è un assessore dedicato: Antonio Gagliano. Mi chiedo però quale sia il programma, se verranno destinati alle frazioni gli accantonamenti del 10% degli oneri di urbanizzazione come avevamo richiesto, a che punto sia il progetto sicurezza per l’installazione di telecamere che possano fotografare le auto in entrata e in uscita, un espediente che servirebbe anche per individuare chi getta la spazzatura nelle zone periferiche".

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium