/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 17 aprile 2019, 11:31

Il comandante imperiese Nanni Acquarone guida il 'Passaggio a Nord Est' della Best Explorer. Oggi la presentazione (foto e video)

Quest’anno l’equipaggio, con al comando l'imperiese Nanni Acquarone, si appresta a intraprendere l'impresa del Passaggio a Nord Est, realizzando la prima circumnavigazione Artica italiana, ed una delle prime a livello mondiale, oltre il Circolo Polare Artico

Il comandante imperiese Nanni Acquarone guida il 'Passaggio a Nord Est' della Best Explorer. Oggi la presentazione (foto e video)

Comune di Imperia e Assonautica Imperia al fianco della nuova emozionante spedizione della leggendaria Best Explorer, la prima barca italiana della storia a compiere il famoso passaggio a Nord Ovest. Quest’anno l’equipaggio, con al comando l'imperiese Nanni Acquarone, si appresta a intraprendere l'impresa del Passaggio a Nord Est, realizzando la prima circumnavigazione Artica italiana, ed una delle prime a livello mondiale, oltre il Circolo Polare Artico.

La Giunta Comunale ha concesso il patrocinio al progetto, mentre Assonautica Imperia racconterà passo dopo passo l'avventura fino ad arrivare alla prossima edizione delle Vele d'Epoca di Imperia, in programma dal 5 all’8 Settembre 2019 in Calata Anselmi, dove è previsto un evento dedicato a questa impresa.

Questa mattina, presso l’Auditorium del Museo Navale di Imperia, Assonautica Imperia, il Comune e alcuni membri dell'equipaggio di Best Explorer, tra cui Filippo Mennuni, che darà supporto da terra, pronto a partire, hanno spiegato i dettagli di questa avventura che unirà la città di Imperia a una spedizione storica. Spedizione che partirà a maggio dal Giappone per concludersi a settembre in Norvegia.

Nel corso della presentazione è stato proiettato un video con immagini della Best Explorer. Per l’occasione l’equipaggio si è collegato via Skype con l’auditorium dove è avvenuta la conferenza stampa di presentazione del progetto.

Io parto a terra, - spiega Filippo Mennuni - nel senso che mi occupo della logistica a terra, pronto a partire perché è molto probabile che durante una missione di questo tipo aver bisogno di un cambio a bordo dell’equipaggio. In questo momento a bordo c’è Nanni Acquarone che è il comandante, insieme ad altri membri dell’equipaggio. Questo viaggia dura da metà maggio a fine settembre, parte dal Giappone, risale per lo stretto di Bering, entriamo nel mare Artico, navighiamo per quattromila miglia al di sopra del Circolo Polare Artico, per raggiungere poi Tromso in Norvegia a fine settembre. Le insidie sono, nella prima parte il mare che può essere molto cattivo. Entrare nel mare di Bering, avvicinarci al mare Artico è molto pericoloso. Poi il ghiaccio. Chiaramente abbiamo la possibilità di passare soltanto in un periodo molto breve, una trentina di giorni a cavallo di luglio e agosto, e non sappiamo quale sarà la possibilità di passaggio e dove potremo passare, per questo la necessità di un contatto continuo con terra, per capire dov’è il ghiaccio. In teoria non è detto che riusciamo a passare. È una bella avventura”.

Si tratta di una spedizione storica, - dichiara l’Assessore Marcella Roggero - un equipaggio italiano, con una barca che ormeggiò per tanto tempo a Imperia, con un comandante che ha origini imperiesi, tenta questa spedizione che ha dell’eccezionale, ossia il passaggio a Nord Est nel mare di Bering, per ritornare a Tromso, partendo dal Giappone. Tromso dove partirono già anni fa per quella che fu una tratta vincente, il passaggio a Nord Ovest. È un’occasione eccezionale, noi siamo felici di appoggiarla, e riteniamo che non ci sia luogo migliore per cominciare questo percorso, se non il Museo Navale di Imperia. Il Comune ha concesso il patrocinio a questa iniziativa, ne siamo orgogliosi e sicuramente avremo modo di parlare ancora di questa avventura anche alle Vele d’Epoca di Imperia in cui ci sarà una serata dedicata totalmente alla Best Explorer”.

Assonautica, Comune di Imperia, Confartigianato e Confindustria si sono uniti per dare supporto a questa impresa non indifferente. – spiega il presidente di Assonautica Enrico Meini - Documentandomi mi sono reso conto che il passaggio inverso non è più facile di quanto si pensasse. La Best Explorer è una barca tutta italiana e per noi è un elogio dare supporto a questa impresa, perché crediamo che Assonautica non sia solo Vele d’Epoca, ma sia tutto il discorso dei diportismo: mare, vela in Italia. Dobbiamo continuare ad aiutare queste persone perché, oltre al percorso sportivo hanno anche dei laboratori a bordo, e quindi si parla anche di un lavoro scientifico, e per noi questo è un onore. Siamo gratificati dal fatto che Best Explorer con Acquarone, che è lo skipper imperiese, abbia chiesto a noi un aiuto e un supporto per questa impresa”.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium