/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 17 aprile 2019, 16:24

Imperia: la Preside destituisce il suo vice, sit-in di protesta dei docenti dell'Ipsia 'Marconi' al Provveditorato (Foto)

Nel corso del sit-in hanno lamentato due anni di gestione autoritaria da parte Anna Rita Zappulla: “Non siamo assolutamente giustizialisti – hanno detto e non vogliamo che faccia il carcere. Ma se c’è un'indagine nei suoi confronti deve essere preso un provvedimento”

Imperia: la Preside destituisce il suo vice, sit-in di protesta dei docenti dell'Ipsia 'Marconi' al Provveditorato (Foto)

Addirittura un sit-in di protesta, di fronte agli uffici del Provveditorato agli Studi. E’ quanto accaduto questo pomeriggio, ad Imperia in viale Matteotti, dove diversi docenti dell’Istituto ‘Marconi’ hanno voluto contestare l’immediato reintegro della Dirigente Anna Rita Zappulla.

Una ventina di docenti, sui 53 tra i tre istituti diretti dalla Preside, hanno inscenato una manifestazione di protesta improvvisa. Nel corso del sit-in hanno lamentato due anni di gestione autoritaria da parte Anna Rita Zappulla ed hanno annunciato di voler consegnare al Provveditore le dimissioni dal Consiglio di Istituto e la richiesta di destituzione della preside.

I motivi risiedono nel fatto che sia stato concesso il reintegro della Dirigente senza nessun tipo di provvedimento: “Questo ha permesso alla preside – hanno detto - come prima cosa di destituire dal suo incarico il suo vice Luca Ronco. Abbiamo deciso di dimetterci in massa dal Consiglio di Istituto. Questo verrà così commissariato con un docente esterno che dovrà collaborare con la Preside”. Tra l’altro da Consiglio si sono dimessi tutti gli studenti.

I docenti, nel corso del sit-in hanno raccolto le firme per chiedere che la Preside venga destituita: “Non siamo assolutamente giustizialisti – hanno detto - e non vogliamo che faccia il carcere. Ma se c’è un'indagine nei suoi confronti deve essere preso un provvedimento”. I docenti hanno anche cercato di contattare il Provveditore, Luca Lenti, che non dovrebbe però essere in sede. A breve consegneranno la documentazione con le richieste e la raccolta firme.

Questo pomeriggio i Carabinieri, che avevano arrestato la preside lo scorso sabato, sono tornati nella scuola dove hanno acquisito nuova documentazione sull'auto di proprietà dell'istituto guidata dalla professoressa Zappulla. Il mezzo si trova adesso all'interno della caserma Somaschini.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium