/ Attualità

Attualità | 20 aprile 2019, 10:47

Festival Internazionale UnoJazz&Blues 2019: standing ovation per Raphael Gualazzi (Foto)

L'Acadèmie Rainier III Big Band Jazzissimo diretta da Lionel Vaudano ha aperto il sipario di un viaggio musicale che ha attraversato la storia del jazz dalle sue origini ad oggi.

Festival Internazionale UnoJazz&Blues 2019: standing ovation per Raphael Gualazzi (Foto)

Ha preso il via ieri al Casinò di Sanremo l'edizione 2019 del Festival Internazionale UnoJazz&Blues che festeggia i suoi primi10 anni con un sold-out per le prime due serate in programma.

E' stata l'Acadèmie Rainier III Big Band Jazzissimo diretta da Lionel Vaudano ad aprire il sipario di un viaggio musicale che ha attraversato la storia del jazz dalle sue origini ad oggi. Dai classici come Oye coma va, passando per Sunny ed arrivando ad una versione inedita di Billie Jean, un ritmo che si è trasformato in metateatro ha coinvolto ed avvolto tutto il pubblico.

Se la prima parte della serata ha scatenato il teatro, la seconda lo ha incantato. Un fenomenale Raphael Gualazzi ha intrattenuto il pubblico non solo con la ricercatezza della sua musica, fatta del perfetto mix di jazz-blues-gospel- country, ma anche con il fascino di una personalità unica.

L'eleganza e l'ironia del cantautore nell'interpretare i brani hanno rappresentato uno spettacolo nello spettacolo: da Verdi ai classici del blues, al proprio repertorio, Gualazzi ha saputo rendere unica ogni singola canzone. Da Tuesday, canzone dedicata al martedì “il giorno più trascurato della settimana che invece ha grandi possibilità, soprattutto se non si rispettano i programmi”, a Carolabrano scritto mentre cercavo di inveire contro qualcuno ma senza offenderlo” Gualazzi ha abbinato la sua musica ad aneddoti, trasformandola in immagini.

La sensibilità e l'energia del Festival è anche il progetto FHM Italia la onlus guidata dal dottor Roberto Ravera che opera in Sierra Leone e a cui sarà devoluto l'intero incasso delle due serate del Festival. La FHM, nata per fornire aiuto e sostegno ai bambini, ne accoglie circa 800 e i fondi verranno utilizzati per creare una nuova struttura. “Noi italiani abbiamo una marcia in più sia come empatia, sia nel riuscire a comprendere e farci capire. Quando andiamo all'estero e offriamo il nostro sostegno, il tocco, proprio della nostra cultura, si vede. La FHM ha molti amici speciali che negli anni sono venuti a trovarci tra cui proprio Walter Lagorio. Sanremo è musica, arte, ma anche cuore” ha commentato il dottor Ravera.

Il secondo appuntamento del 2019 con la musica di Uno Jazz & Blues è per questa sera con il talento e l'eleganza di Stefano Bollani ed Enrico Rava.

(Le foto sono di Tonino Bonomo)

Stefania Orengo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium