/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 12 giugno 2019, 07:31

È in vendita 'Pericolo all’Avana: la scienza al servizio del nemico', il nuovo romanzo di Rocco Luccisano

Già conclusi e in attesa di prossima pubblicazione ci sono anche un giallo storico ambientato in Africa e un romanzo di suspense con molti colpi di scena e 'Cliffhanger' del ciclo poliziesco del commissario Keeric. È in progetto una quarto romanzo di genere storico.

È in vendita 'Pericolo all’Avana: la scienza al servizio del nemico', il nuovo romanzo di Rocco Luccisano

È in arrivo 'Pericolo all’Avana: la scienza al servizio del nemico', il nuovo romanzo thriller scritto dall'autore ponentino Rocco Luccisano, laureato in Economia e Commercio, funzionario, e innanzitutto padre di due. L’autore ci confida che l’osservazione e le esperienze accumulate nei periodi vissuti all’estero durante e dopo la carriera universitaria e negli annuali soggiorni nei Caraibi per motivi familiari hanno contributo fondamentale per la produzione dei suoi libri.

'Pericolo all’Avana: la scienza al servizio del nemico', un libro da leggere anche sotto l’ombrellone, è il suo nuovo thriller del sequel poliziesco del commissario italo-greco Alexander Keeric. Già conclusi e in attesa di prossima pubblicazione ci sono anche un giallo storico ambientato in Africa e un romanzo di suspense con molti colpi di scena e 'Cliffhanger' del ciclo poliziesco del commissario Keeric. È in progetto una quarto romanzo di genere storico.

Ci puoi dire di cosa tratta il tuo primo romanzo? E perché L’Avana? "E' un thriller ambientato tra Italia, Francia, Svizzera e Cuba. Per la precisione L’Avana, appunto la monumentale e decadente capitale cubana da cui trae origine il titolo. In esso vengono affrontati in chiave poliziesca alcuni temi quali l’uso improprio della scienza che spesso l’uomo nella sua storia fa o ha fatto, e marginalmente anche l’argomento vaccini. Io lo catalogo tra i gialli deduttivi, a enigma, più che un thriller di suspense, in quanto l’azione e i colpi di scena ci sono, ma non in misura tale da prevalere sull’intento di lasciare al lettore il ruolo di risolvere il caso o i casi in quel gioco d’immedesimazione proprio del giallo deduttivo".

Che sensazione ti dà scrivere? "La piacevole sensazione di dare sfogo alla libera inventiva, uscendo da schemi mentali e numeri, dalla routine di ciò che scrivo ogni giorno al lavoro. Per il futuro ho intenzione di scrivere altri variegati libri d’intrattenimento per i lettori".

Rocco Luccisano, nato alla fine degli anni Settanta al confine tra Italia e Francia, si è laureato in Economia e Commercio grazie agli studi nei due Paesi. Durante e dopo la carriera universitaria ha vissuto alcune parentesi all’estero dove ha potuto arricchire un importante bagaglio di esperienze quotidiane utili alla scrittura. Funzionario pubblico, ma prima di tutto padre di due figlie, per motivi familiari oggi alterna la sua vita tra lunghi soggiorni in Europa e altri più brevi ai Caraibi. Amante del mare e dei viaggi, ha sempre dedicato parte del suo tempo libero alla lettura di romanzi d’avventura, polizieschi, suspense e thriller fino a maturare la passione per la scrittura. Sta per pubblicare anche un thriller storico e un romanzo di suspense del ciclo poliziesco del commissario Keeric.

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium