/ Attualità

Attualità | 26 giugno 2019, 07:21

Terminata a Taggia la fase di esame per i volontari di Protezione Civile della provincia di Imperia (Foto)

Volontari di tutte le squadre della provincia di Imperia hanno partecipato all’importante giornata d’esami terminata con una prova pratica sul campo.

Terminata a Taggia la fase di esame per i volontari di Protezione Civile della provincia di Imperia (Foto)

Domenica scorsa è terminato anche il corso di Protezione Civile di Primo Livello svoltosi presso l’area delle ex caserme Revelli di Taggia. Volontari di tutte le squadre della provincia di Imperia hanno partecipato all’importante giornata d’esami terminata con una prova pratica sul campo.

In altre parole è stata simulato l’intervento della colonna mobile, dalla preparazione, allo spostamento e fino all’arrivo. A quel punto gli esaminati dovevano essere in grado di allestire un campo completo per una situazione di emergenza: dal montaggio tende, con inserimento luce, alla cucina mobile, all’area sanitaria, allo spazio radio e di segreteria. Infine, i volontari esaminati dovevano essere in grado di smontare il tutto e ricomporlo nella colonna mobile, ovviamente previa verifica dei servizi attivati.

Un’attività che fa parte di un percorso di formazione su scala provinciale per i volontari che da adesso saranno formati e specializzati in diverse branche della protezione civile. In queste settimane sono stati coinvolti ben 11 formatori volontari che si sono messi a disposizione per oltre 70 ore di preparazione. Da maggio ad oggi sono oltre 200 le persone esaminate che hanno partecipato ai diversi livelli messi a disposizione: A1 sulla sicurezza, A2 Ridotto e Normale, Anti Incendio Boschivo e Protezione Civile 1 livello. Soltanto domenica hanno passato l’esame 70 volontari, arrivati da tutta la riviera dei fiori.

“Si tratta di un’attività molto importante - ci ha spiegato Alessandra Cerri, Presidente del Coordinamento di Protezione civile della Provincia di Imperia - Ci tengo a ringraziare i formatori che hanno prestato servizio gratuitamente per questi corsi che sono validi per la regione Liguria. Un grazie anche alle due psicologhe intervenute, Claudia Aluvisetti e Sofia Vachtsevanos. Infine un ultimo ringraziamento anche ai Vigili del Fuoco che hanno dato la loro disponibilità per venire a fare lezione. E’ stata un’attività complessa ma utile. In questo modo tutte le squadre della provincia avranno un così un numero più elevato di persone pronte e formate in caso di emergenza”.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium