/ Attualità

Attualità | 02 luglio 2019, 14:27

Imperia: due concorrenti per la concessione del servizio nidi d'infanzia, Jobel e Animazione Valdocco

La scadenza per la gara indetta dal Comune era fissata al 20 giugno, ora si passerà all'esame dell'offerta tecnica

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Due contendenti per la gestione dei nidi d'infanzia del Comune di Imperia. Già da febbraio l'amministrazione aveva comunicato la propria scelta, poi passata in Consiglio Comunale, di privatizzare il servizio affidandolo in concessione esterna e di ritoccarne le tariffe.

Una scelta inserita, tra le polemiche delle minoranze, all'interno della cosiddetta manovra 'salva Imperia' per il riequilibrio finanziario pluriennale dell'ente.

Dopo l'approvazione consigliare, con i voti favorevoli della maggioranza, il Comune ha provveduto a indire una gara per l'assegnazione di tale servizio su una base di valore annuo della concessione stimato, come si legge in determina, in circa 598 mila euro a fronte di un importo complessivo, a ribasso d'asta, corrispondente al prezzo unitario di 330 euro al mese per bambino pari a circa 290 mila euro.

La scadenza per la presentazione della propria candidatura era fissata al 20 giugno. Due le richieste pervenute: dalla sanremese Jobel Società Cooperativa Sociale Onlus e dalla torinese Cooperativa Animazione Valdocco. Entrambe sono state ammesse all'esame dell'offerta tecnica che verrà effettuata da parte dell'apposita Commissione giudicatrice. Il nuovo servizio esternalizzato sarà così pronto a partire al termine dell'estate.

 

Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium