/ Eventi

Eventi | 11 luglio 2019, 13:10

Imperia: questa sera, l'organista Coralie Amedjkane apre la rassegna' Serate organistiche leonardiane'

L'evento si terrà alle ore 21 presso la Concattedrale di San Maurizio

Coralie Amedjkane

Coralie Amedjkane

Questa sera Coralie Amedjkane inaugurerà la IX Stagione del Festival internazionale del Duomo di Imperia 'Serate organistiche leonardiane'.

La prestigiosa inaugurazione, prevista alle ore 21 presso la Concattedrale di San Maurizio ad Imperia parlerà al femminile, come voluto da anni dal direttore artistico M° Giorgio Revelli, ospitando la giovane ma illustre organista Coralie Amedjkane, professoressa al Conservatorio di Beauvais (Francia), membro della Commissione Nazionale del Patrimonio e dell’Architettura di Francia, con un repertorio romantico di grande impatto e virtuosismo con pagine di Schumann, Franck, Vierne. L’interprete, Coralie Amedjkane, è uno dei nomi più in risalto della della nuova generazione organistica francese. Ha iniziato la sua carriera musicale con il pianoforte e ha vinto il Primo Premio ex-aequo del Concorso Pianistico Internazionale di Brest nella categoria Ravel nel 2004. All'età di 12 anni è entrata al Conservatorio di Rayonnement Régional de Paris nella classe di M.-L. Langlais, poi è entrata al Conservatorio Nazionale Superiore di Musica di Parigi nella classe di M. Bouvard e O. Latry. A 21 anni, Coralie Amedjkane è diventata la più giovane organista in residenza alla Sapporo Concert Hall (Giappone). Tiene concerti come solista e con orchestra, corsi e masterclass. Nel 2016 si esibisce alla Maison de la Radio di Parigi nell'ambito dell'inaugurazione del nuovo organo Grenzig. La sua attività concertistica lo ha portata ad esibirsi sia in Francia che all'estero, nella musica solistica e da camera, con orchestre e cori. Ha suonato sugli organi delle cattedrali di Parigi, Chartres, Bourges, Bourges, Bourges, Nevers, Orléans e su molti strumenti dall'estetica molto varia. È stata ascoltata in festival come Radio-France & Montpellier, La Chaise-Dieu, Comminges, Les Celtiques de Guérande, ecc. Dal 2015 al 2019 ha fatto parte dell'ensemble di musica barocca Athénaïs (registrazione di un disco: Regina Coeli).

L’ingresso è libero.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium