Economia - 13 luglio 2019, 06:06

Come sarà la stagione di serie A: 2019-2020

Nonostante i giornali e i mezzi di stampa spesso si concentrino sulle big della serie A, è importante ricordare anche il resto delle squadre che andrà a comporre lo scenario del campionato 2019-2020.

Come sarà la stagione di serie A: 2019-2020

Nonostante i giornali e i mezzi di stampa spesso si concentrino sulle big della serie A, è importante ricordare anche il resto delle squadre che andrà a comporre lo scenario del campionato 2019-2020. Così, se per il Verona, neo-promossa in massima divisione, l’attesa è durata una sola stagione nel campionato cadetto, lo stesso non può certo dirsi per le altre due squadre promosse in serie A. Si tratta di due vecchie conoscenze come il Lecce e il Brescia, squadre che negli anni passati, hanno già militato più volte nel massimo campionato, ma che mancavano all’appuntamento da lungo tempo.

Il punto della situazione sul Brescia di Corini

Il Brescia è stato protagonista di una stagione davvero esaltante, grazie soprattutto al gioco espresso dagli uomini di Corini e da un centroavanti d’altri tempi come Alfredo Donnarumma, protagonista di un girone di ritorno esemplare. Nonostante vi siano grandi differenze e distanze notevoli, tra la serie B e il livello raggiunto attualmente dalla serie A, il Brescia parte ben motivato per fare bene, scongiurando di ripetere ciò che è accaduto a squadre come Benevento e soprattutto Frosinone, che al loro debutto assoluto in massima divisione non hanno certo mostrato le loro migliori qualità, specialmente sotto il profilo dei risultati. Risultati che anche il Lecce di Fabio Liverani, dovrà tentare di ottenere. Il Lecce si è piazzato al secondo posto nella classifica di B, mostrando proprio come il Brescia, di essere di un livello superiore durante il girone di ritorno, quando entrambe le squadre sono emerse per qualità e capacità di fare risultato sempre e comunque. Differente la storia recente del Verona, che appunto dopo un solo anno di B, torna in A in maniera un po’ inaspettata, ma con merito sportivo che andrà ad arricchire certamente il discorso legato alle scommesse e quote sportive live per il prossimo campionato di serie A 2019-2020, il cui calendario verrà redatto tra il 29 e il 31 luglio, dandoci già una visione più ampia di che cosa ci attende a partire dall’ultima settimana di agosto, quando dovrebbero partire i campionati di A e B.

Parma, Spal e Cagliari: come sarà il loro calciomercato estivo

Lo stesso merito che hanno dimostrato durante la passata stagione anche Parma, Spal, Udinese e Cagliari, riuscendo ad evitare la serie B, assieme al Genoa. Per molte di queste squadre, sarà importante ripartire con il piede giusto anche per quanto riguarda la sessione estiva di calciomercato. Il Parma ad esempio ha da poco concluso l’affare Karamoh, con l’Inter, mentre molto probabilmente dovrà cedere Roberto Inglese, il cui cartellino appartiene al Napoli di Aurelio De Laurentiis. Il Cagliari invece sta per cedere uno dei suoi più preziosi talenti, Nicolò Barella, sempre più vicino all’Inter di Conte. Sarà importante vedere come la formazione sarda riuscirà a sostituire un calciatore giovane, ma di esperienza come Barella. Sta circolando in effetti l’ipotesi Marko Rog, centrocampista che il Napoli potrebbe cedere, visto che sta pensando di concludere l’affare Elmas con il Fenerbahce e che Carlo Ancelotti, ha già mostrato come sia in grado di far ruotare pochi uomini, a livello di centrocampo, con ottimi risultati sul campo. C’è grande attesa anche per quanto riguarda la Fiorentina, con il presidente Commisso, che ha promesso alla squadra che non cederà facilmente Federico Chiesa, uno dei giocatori più richiesti in questa sessione estiva di calciomercato. La Fiorentina ha dovuto cedere invece Muriel, mentre un altro uomo mercato è stato fino a questo momento il centrocampista francese Veretout, che piace al Milan così come al Napoli, ma che molto probabilmente sarà proprio uno degli uomini che andrà a rafforzare il centrocampo di Marco Giampaolo, che potrà presto averlo a disposizione nel suo Milan.

Ti potrebbero interessare anche:

SU