/ imperianews.it

imperianews.it | 15 luglio 2019, 14:13

Regione: intitolata alle vittime dell’attentato di Nassiriya la Sala Auditorium regionale, presente anche il Presidente Alessandro Piana

"Quel tragico giorno anche la Liguria pagò, con la morte del maresciallo capo Daniele Ghione, un pesantissimo tributo di sangue - ha detto il presidente - in nome dei valori della pace, libertà e democrazia che animavano la missione italiana in Iraq."

Regione: intitolata alle vittime dell’attentato di Nassiriya la Sala Auditorium regionale, presente anche il Presidente Alessandro Piana

Il presidente del Consiglio regionale Alessandro Piana ha partecipato, questa mattina all’intitolazione della Sala Auditorium della Regione, a Genova, ai  caduti di Nassiriya. 

Nel corso della cerimonia, a cui hanno partecipato anche il cardinale di Genova Angelo Bagnasco, il presidente della giunta Giovanni Toti , il sindaco di Genova Marco Bucci e numerosi consiglieri regionali è stata apposta una targa che ricorda le 19 vittime italiane del sanguinoso attentato del 12 novembre 2003: 12 carabinieri, 5 militari e due civili. Altri 19 uomini dell’Arma rimasero gravemente feriti.

"Quel tragico giorno anche la Liguria pagò, con la morte del maresciallo capo Daniele Ghione, un pesantissimo  tributo di sangue - ha detto il presidente - in nome dei valori della pace, libertà e democrazia che animavano la missione italiana in Iraq. In quegli anni terribili in cui in Medio Oriente infuriava una guerra, spesso fratricida, l’Italia non si è tirata indietro e ha contribuito a sviluppare un processo virtuoso per sradicare il fanatismo religioso e la mala pianta terroristica pagando, però, un prezzo altissimo. Non verrà mai meno il nostro ricordo non solo delle vittime di Nassiriya, ma anche di tutti gli altri eroi italiani uccisi in Medio Oriente mentre erano impegnati a proteggere e aiutare la popolazione locale e a diffondere i nostri irrinunciabili principi democratici". Alla cerimonia hanno partecipato anche i famigliari di alcune delle vittime.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium