Cronaca - 18 luglio 2019, 16:00

In auto col metadone preso in Francia, tossicodipendente a processo, assolto: "Farmaco detenuto legalmente"

Il metadone è un farmaco utilizzato nelle terapie per ridurre l'assuefazione da stupefacenti. L'uomo al momento del fermo dei Carabinieri, non aveva con sè le autorizzazioni a detenerlo

In auto col metadone preso in Francia, tossicodipendente a processo, assolto: "Farmaco detenuto legalmente"

Ha rischiato una condanna, e forse anche la detenzione in carcere, un cinquantenne di Ventimiglia, lavoratore frontaliero a Mentone. L’uomo è un tossicodipendente assistito presso un centro di cura e accoglienza per le dipendenze nella cittadina francese. La struttura gli fornisce alcune dosi di metadone, il farmaco utilizzato nelle terapie come palliativo per ridurre l’assuefazione da stupefacenti, in particolare eroina.

Ovviamente, per poterlo detenere, serve una ricetta medica. Lo scorso sabato pomeriggio l’uomo si trovava a Sanremo dove vive la madre, per andare a trovarla. Era in auto ed era stato fermato per un controllo dai Carabinieri che gli hanno trovato 14 dosi di metadone, - necessarie per due settimane - di cui una già aperta. Tutto in regola, peccato che il cinquantenne non avesse con sé una documentazione rilasciata dal centro di cura francese.

Ai militari, a cui l’uomo aveva cercato di spiegare, non è rimasto altro che arrestarlo e portarlo davanti al giudice Massimiliano Botti che ha convalidato il fermo, non disponendo però alcuna misura cautelare nei suoi confronti. Il metadone era nel frattempo stato posto sotto sequestro.

Questa mattina, in tribunale si è tenuto il processo per direttissima davanti al giudice Francesca Minieri. L’uomo, difeso dall’avvocato Tania Dimarcoberardino, che nel frattempo aveva recuperato la documentazione necessaria dal centro di cura francese, è stato assolto, perché il fatto non sussiste, dall’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti, reato contestato in forma lieve, per cui le pene prevedono comunque condanne fino a quattro anni.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
SU