/ Cronaca

Cronaca | 12 agosto 2019, 15:01

La Polizia Locale in azione sulle spiagge di Arma di Taggia: pugno duro contro venditori abusivi e furbetti dell'ombrellone

Una pattuglia dedicata per un servizio di controllo e prevenzione da svolgere almeno tre volte alla settimana durante la stagione estiva.

Per la stagione estiva 2019 la Polizia Locale di Taggia ha aumentato i servizi sulle spiagge, andando ad ottenere già alcuni importanti risultati. “Si tratta di un servizio di prevenzione sulle tre spiagge libere attrezzate. Quest’anno abbiamo deciso di destinare una pattuglia di due agenti a questi controlli specifici”.

Che cosa è stato fatto? Nei giorni scorsi questa pattuglia dedicata alle spiagge libere, sotto il coordinamento del comandante Enrico Borgoglio, ha proceduto al controllo a scopo preventivo contro i numerosi venditori abusivi che ogni anno puntualmente invadono il litorale andando a disturbare i bagnanti. Così, sono stati effettuati diversi sequestri amministrativi di questa merce venduta senza alcun titolo. Braccialetti, bandane, collanine e occhiali da sole sono stati portati negli uffici del comando della polizia locale. 

Discorso analogo per quanto riguarda i ‘Furbetti dell’ombrellone’, ovvero tutte quelle persone che lasciano ombrelloni, sdraio e stuoie occupando il posto. C’è un’ordinanza che vieta questo comportamento fastidioso da parte di chi pensa di potersi ‘riservare’ i posti migliori per tutto il tempo della vacanza. Queste suppellettili sono state sequestrate ed ora i diretti proprietari rischiano una sanzione di 200 euro. Una fattispecie che tocca indistintamente tutte le località balneari ma che quest'anno proprio su Arma di Taggia ha richiesto qualche attenzione in più.

“Anche in questo caso gli agenti hanno agito in seguito alle numerose segnalazioni che ho personalmente ricevuto - commenta l’assessore Longobardi - Dopo i primi sequestri posso confermare che sono andato personalmente a controllare la situazione e credo che il messaggio sia arrivato. Ho registrato un calo di questo fenomeno”.

Gli ultimi interventi della pattuglia dedicata al controllo sul litorale armese hanno interessato la smobilitazione di un’area occupata a ridosso di una delle tre spiagge libere. “E’ stata fatta un’attività in sinergia con la Docks Lanterna che ha proceduto alla rimozione del bivacco e dei numerosi rifiuti lasciati. Inoltre ci tengo a ringraziare l’Arma dei Carabinieri per il supporto e la cooperazione ancora una volta dimostrata”. Grazie ai militari le due donne italiane che occupavano lo spazio, sono state raggiunte da un foglio di via.

“Questi primi risultati sono arrivati in risposta alle numerose segnalazioni ricevute da turisti e residenti che poi ci hanno ringraziato per la risposta data alle necessità manifestate. Non si tratta di un’operazione singola, la pattuglia dedicata alle spiagge continuerà ad operare, con controlli dedicati almeno tre volte alla settimana” - conclude l’assessore Longobardi.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium