/ Cronaca

Cronaca | 17 agosto 2019, 19:15

Anche l'estate non conosce sosta la piaga delle truffe ai danni degli anziani, ecco come difendersi

Il rischio maggiore arriva dai finti operatori del gas o del servizio elettrico

Anche l'estate non conosce sosta la piaga delle truffe ai danni degli anziani, ecco come difendersi

Guardia sempre alta, anche in estate non conosce sosta la piaga delle truffe ai danni degli anziani. I metodi sono i più disparati, ma quello che va per la maggiore è sempre la finta azienda del gas o del servizio elettrico. Una chiamate per una nuova offerta o, addirittura, la visita a casa da parte di un finto operatore. Come difendersi?

Innanzitutto mantenere sempre alta l’attenzione, fiutare possibili truffe valutando la qualità del servizio della presunta azienda e chiedere molte informazioni a chi telefona. E poi, ovviamente, non accettare mai contratti che non siano in forma cartacea e liberamente consultabili. Mai fornire informazioni sensibili a distanza.

In caso di visita a casa premurarsi sempre di chiedere un tesserino identificativo per poi chiamare l’azienda in questione e chiedere della presenza dell’operatore in quella zona e a quell’ora. La prudenza non è mai troppa. Il rischio, per contro, è di trovarsi di fronte a qualcuno che vuole entrare in casa per rubare oppure per ottenere la firma su contratti trappola. 

Infine uno scogli spesso troppo difficile da superare per chi non è più giovanissimo: chiamare le forze dell’ordine. Una telefonata non costa niente ed è sempre meglio un falso allarme rispetto alle grane di una truffa andata a ‘buon’ fine. Gli operatori del 112 sono sempre pronti ad accogliere le vostre segnalazioni, quindi non abbiate paura di telefonare.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium