/ Politica

Politica | 04 settembre 2019, 17:45

"Parlateci di Bibbiano", a Oneglia e davanti la sede del Pd, spuntano adesivi con la scritta sul caso degli abusi minorili (foto)

“Parlateci di Bibbiano”, spesso scritto, come in questo caso, con le lettere ‘P’ e ‘D’ maiuscole, con il font degli stessi colori del logo del Partito Democratico, è anche un’esortazione ai media per un errato convincimento che della vicenda non si sia parlato sui giornali

"Parlateci di Bibbiano", a Oneglia e davanti la sede del Pd, spuntano adesivi con la scritta sul caso degli abusi minorili (foto)

Parlateci di Bibbiano”. È la scritta che campeggia su alcuni adesivi a Oneglia, sotto la sede del Partito Democratico e in zone limitrofe. Il riferimento è alla vicenda del Comune dell’Emilia Romagna al centro di un caso di presunti abusi sui minori.

Un caso politicamente cavalcato da alcuni partiti, che hanno associato la vicenda degli abusi con il Partito Democratico, questo perché il Sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti, è accusato di abuso d’ufficio e falso, per aver, secondo la Procura, violato le norme per l’affidamento della sala in cui avvenivano le sedute con gli psicoterapeuti della onlus Hansel & Gretel, al centro dell’inchiesta.

Parlateci di Bibbiano”, spesso scritto, come in questo caso, con le lettere ‘P’ e ‘D’ maiuscole, con il font degli stessi colori del logo del Partito Democratico, è anche un’esortazione ai media per un errato convincimento che della vicenda non si sia parlato sui giornali.

Alcuni mesi fa un uomo, che si era dichiarato attivista del MoVimento 5 Stelle – che proprio oggi ha ufficializzato il governo nazionale con il Pd ndr – si era presentato davanti alla sede del Pd di Imperia in via San Giovanni per protestare contro i dem.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium