/ Politica

Politica | 05 settembre 2019, 15:10

Il deputato leghista Di Muro accosta il Pd ai fatti di Bibbiano, la replica del Partito: "Lo quereliamo"

Lui: "Sono caduti in basso se vogliono portare il dibattito politico in tribunale. Mi accerterò che nasca la commissione d'inchiesta"

Il deputato leghista Di Muro accosta il Pd ai fatti di Bibbiano, la replica del Partito: "Lo quereliamo"

Si torna ad accostare il Partito Democratico alla vicenda di Bibbiano. A farlo questa volta è Flavio Di Muro, deputato ventimigliese della Lega, che ieri, dopo la formazione del governo, commentando la nomina a Ministro per la Famiglia alla Dem Elena Bonetti, ha postato una foto su Facebook di lui in posa nel suo ufficio, con il commento: “Ministro per la famiglia al PD. Saranno contenti a Bibbiano”.

La vicenda dei presunti abusi sui bambini a Bibbiano, comune dell’Emilia Romagn, ricordiamo, è stata cavalcata da alcuni partiti perché il Sindaco del paesino, Andrea Carletti, accusato di abuso d’ufficio, e non per la parte dell’inchiesta relativa agli abusi, è del Partito Democratico. In seguito ai numerosi accostamenti con i fatti di Bibbiano, i vertici nazionali del Pd hanno annunciato da settimane la volontà di querelare chiunque accosti il partito con la storia degli abusi di Bibbiano.

In quest’ottica il Pd provinciale ha annunciato, sempre su Facebook, di aver segnalato il post del deputato leghista ai responsabili nazionali.

L’onorevole Flavio Di Muro, deputato della Lega, - si legge nel post – ha pubblicato un post gravemente lesivo e diffamatorio nei confronti del Partito Democratico. Abbiamo provveduto all’inoltro del suddetto post ai responsabili nazionali, affinché possano adire alle più opportune vie legali. È arrivato il momento che, in particolar modo chi ricopre ruoli di grande responsabilità, prenda atto che non può scrivere qualsiasi nefandezza”.

Di Muro, il cui post ha provocato vari commenti, sia di sostegno che di protesta, dal canto non si scompone, e raggiunto dal nostro giornale commenta: “Sono caduti proprio in basso. Se il dibattito politico lo vogliono portare in tribunale, evidentemente la politica ha perso il suo peso. Mi sembra eccessivo questo atteggiamento del Partito Democratico. Se ritengono di adire a vie legali, il significato del mio post lo vedremo in tribunale, io mi aspetto di avere presto una commissione d’inchiesta sui fatti di Bibbiano, appena riaprirà nuovamente il Parlamento mi accerterò personalmente che questo iter iniziato con lo scorso governo possa procedere e si abbia finalmente un’inchiesta parlamentare, oltre che giudiziaria, per fare chiarezza sui fatti di Bibbiano e eventuali rapporti con politici locali”.

Ieri, ricordiamo, a Imperia sono comparsi alcuni adesivi, davanti alla sede del Pd e in zone limitrofe, con la scritta: “Parlateci di Bibbiano”.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium