/ Politica

Politica | 10 settembre 2019, 09:05

Governo 'Conte-Bis': Flavio Di Muro (Lega) "Ho votato no alla fiducia per una questione di coerenza" (VIDEO)

L'esponente della Lega spiega come proseguirà il suo lavoro alla Camera dei Deputati ora che il suo partito è passato dalla maggioranza all'opposizione.

Governo 'Conte-Bis': Flavio Di Muro (Lega) "Ho votato no alla fiducia per una questione di coerenza" (VIDEO)

"Oggi ho votato no alla fiducia al governo Conte Bis e quindi passo all’opposizione. la ragione si può riassumere in una parola sola: coerenza".

Così il deputato Flavio Di Muro della Lega, parla della scelta di votare no alla fiducia sul governo 'Conte Bis'. Per l'onorevole leghista della provincia di Imperia l'essere passati da forza di maggioranza all'opposizione non inficerà il suo impegno per il territorio o l'azione di ascolto verso amministratori locali e cittadini. 

L'INTERVENTO DELL'ON.FLAVIO DI MURO

“Coerenza è una parola desueta nella palude romana. - prosegue Di Muro - Coerenza rispetto a voi elettori che mi avete dato la possibilità di sedere qui alla Camera dei Deputati votando Lega. Coerenza rispetto alla scelta di Matteo Salvini di staccare la spina e dare una nuova prospettiva di crescita al Paese. Coerenza rispetto agli ideali, ai valori ed alle battaglie che non possono trovare condivisione con il Partito Democratico”.

Poi sulla situazione politica attuale e l'alleanza M5S-PD alla base del nuovo governo, Di Muro commenta: "Spiace se qualcun altro è è riuscito ad allearsi con il PD forse per paura del voto, per miopia politica, forse per paura di perdere la poltrona. Vado all’opposizione con massima umiltà continuerò a lavorare per il mio territorio. Farò un’opposizione dura insieme gli amici della Lega nelle piazze nei gazebo. Farò un’opposizione costruttiva, se dal Governo, dai ministri e dai sottosegretari, arriverà una qualche apertura concreta sulle problematiche ormai dimenticate del nostro territorio troppo isolato”

Il deputato del carroccio ha spiegato anche come agirà ora che la Lega è passata all'opposizione e quindi quali saranno i prossimi impegni: "Porterò avanti quelle tematiche, atti documenti, preparati negli ultimi mesi. Penso alle targhe estere, alla proposta di legge per i lavoratori attivi, pensionati frontalieri, penso allo sblocco del raddoppio ferroviario. Tutte quelle iniziative che avevo già iniziato prima di questa crisi saranno portate dal sottoscritto con maggiore attenzione e forza al nuovo esecutivo. Resto a disposizione di tutti voi, i cittadini, i sindaci, gli amministratori locali, le associazioni di categoria, per tramutare in attività legislativa quelle idee e proposte che arriveranno dal territorio".

"Mi aspetto che ci sia un’attenzione per la nostra realtà e la nostra provincia di Imperia e che non ci siano pregiudizi se una proposta arriva da un deputato di opposizione, della Lega come me, piuttosto che da altri. Spero che ci sia la voglia da parte di tutti per il bene dell’Italia e da parte mia per il bene della mia piccola provincia di Imperia" - conclude Di Muro. 

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium