/ Attualità

Attualità | 12 settembre 2019, 10:04

Lucinasco rinnova il voto alla Madonna che li salvò dal colera 165 anni fa, domenica la processione al Santuario della Cappelletta

Circa tre chilometri e oltre un'ora di cammino contrassegneranno il ripetersi di una tradizione che si rinnova ininterrottamente e che è il simbolo di una intera comunità che, memore dell'insegnamento dei propri padri, sente il dovere di trasmettere il sentimento di fede cristiana alle giovani generazioni e rinsaldare il senso di appartenenza alla comunità stessa.

Lucinasco rinnova il voto alla Madonna che li salvò dal colera 165 anni fa, domenica la processione al Santuario della Cappelletta

Domenica 15 settembre  la comunità di Lucinasco rinnova il voto fatto 165 anni fa quando scoppiò una violenta epidemia di colera  che colpì le popolazioni del Piemonte e della Liguria. Era il 1854, anche il Ponente ligure subì il contagio: gli abitanti di Lucinasco, rivolgendosi alla beata Vergine, furono preservati dal terribile morbo. In segno di gratitudine e riconoscenza decisero di portare in processione ogni 5 anni la statua della Madonna del Rosario al santuario della Cappelletta  situato alle falde del monte Acquarone,  sul valico che mette in comunicazione la valle Impero con la Val Prino.

Circa tre chilometri e oltre un'ora di cammino contrassegneranno il ripetersi di una tradizione che si rinnova ininterrottamente e che è il simbolo di una intera comunità che, memore dell'insegnamento dei propri padri, sente il dovere di trasmettere il  sentimento di fede cristiana alle giovani generazioni e rinsaldare il senso di appartenenza alla  comunità stessa. il programma prevede la partenza della processione solenne alle ore 8.30 da Lucinasco, la celebrazione della santa Messa alle 10 circa alla Capelletta del Monte Acquarone e  il ritorno a Lucinasco ripercorrendo la stessa strada.

Nel pomeriggio alle ore 17 i Vespri con la processione per vie del paese, a seguire, concerto della banda di Diano Marina e rinfresco di commiato per tutti gli intervenutiLa sera  della  vigilia -  il  14 settembre alle  20.30 -  sarà allietato dalla rappresentazione  in piazza del comune  della nota commedia di Gilberto Govi "Colpi di Timone" che verrà messa in scena dalla compagnia "Tutti esauriti" di Pornassio.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium