Attualità - 19 settembre 2019, 08:46

‘Match it now’: al via anche ad Imperia la giornata per la donazione del midollo osseo e cellule staminali emopoietiche

Anche l’Associazione Donatori di Midollo Osseo della Sezione Provinciale, contattata, ha accolto positivamente la richiesta, organizzando per sabato prossimo, grazie alla collaborazione della Fidas imperiese, autorizzata al primo prelievo (screening).

‘Match it now’: al via anche ad Imperia la giornata per la donazione del midollo osseo e cellule staminali emopoietiche

In oltre 180 piazze italiane, coinvolte nella settimana dal 21 al 29 settembre, si svolgerà la consueta manifestazione dedicata al reclutamento di nuovi potenziali donatori di midollo osseo. A supportare il lavoro dei volontari, scesi in campo, i medici e sanitari, per dare la giusta informazione e dirimere dubbi connessi alla stessa e per eseguire il primo screening, necessario per l’iscrizione nel registro dei donatori (IBRDM).

Anche l’Associazione Donatori di Midollo Osseo della Sezione Provinciale, contattata, ha accolto positivamente la richiesta, organizzando per sabato prossimo, grazie alla collaborazione della Fidas imperiese, autorizzata al primo prelievo (screening). Gli appuntamenti sono fissati: dalle 9 alle 13 in Piazza San Giovanni di Imperia, dalle 15 alle 20 a Sanremo in Via Matteotti di fronte al Cinema Centrale ed a Ventimiglia, dalle 15.30 alle 19.30 in via Cavour (angolo Via Hanbury, lato chiesa Sant’Agostino in Ventimiglia).

Si tratta di una giornata di sensibilizzazione, finalizzata alla raccolta di sangue per offrire una speranza concreta di guarigione, soprattutto ai giovani malati di leucemia, ed altre malattie ematologiche che, non abbiano un donatore compatibile in famiglia.

Grazie alla presenza di medici e infermieri, a bordo di autoemoteca posizionata, sarà possibile effettuare, dopo un colloquio col personale medico, un semplice prelievo di sangue venoso ed essere così inseriti nella Banca dati del Registro Nazionale Donatori di Midollo Osseo. Solo nel caso si risultasse compatibili, con un paziente in attesa di trapianto, si verrà poi richiamati per altri due test di comparazione per poi passare, alla donazione vera e propria. Per sottoporsi al prelievo occorre avere un'età compresa tra 18 e 35 anni avere un peso corporeo superiore ai 50 Kg e, non è necessario essere a digiuno.

L’Associazione è da sempre impegnata nella sua attività primaria di diffusione e sensibilizzazione in materia di donazione di midollo osseo, infatti solo una persona su 100.000 è compatibile con chi sta aspettando il trapianto e solo 1 su 4 tra consanguinei: "Diventa anche tu donatore - sottolinea l'Admo - infatti se la vita continua, per noi stessi o per un nostro caro, è solo grazie ad un nobile gesto di uno sconosciuto, pensaci potresti essere proprio Tu a salvare la vita di un Tuo simile, ricordalo".

Ti potrebbero interessare anche:

SU