Cronaca - 22 settembre 2019, 15:16

Maltempo: continua a piovere a macchia di leopardo, record a Bajardo e nuova piccola perturbazione in arrivo

Temperature classiche autunnali e caduta media di 30 millimetri da ieri sera. Nessun problema sui corsi d'acqua. Le previsioni per oggi e domani con l'allerta 'giallo' che permane fino alle 14 di domani.

Maltempo: continua a piovere a macchia di leopardo, record a Bajardo e nuova piccola perturbazione in arrivo

Continua a piovere come da previsioni sulla nostra provincia, con l’allerta meteo ‘allungato’ fino a domani, dopo la riunione di questa mattina tra Arpal e Protezione Civile. C’è stato uno stop in alcune zone dell’imperiese ad inizio pomeriggio ma, nel corso delle prossime ore è prevista una recrudescenza dei fenomeni per una nuova porzione di perturbazione che sta arrivando.

Nel frattempo si sono innalzati i livelli di pioggia caduta, con i ‘picchi’ tra le 10 e le 13 di questa mattina. Al momento il record è di Bajardo con 53,8, seguita da Seborga con 42 e, quindi: Castelvittorio 40, Carpasio 36,4, Ceriana 36, Diano Marina 32,6, Triora 30,4, Pieve di Teco 29,8, Col di Nava 29,6, Cipressa 29,4, Imperia e Dolcedo 28,2, Pigna 27,8, Imperia 27,2, Montalto 26,2, Poggio Fearza 25,2, Sanremo 24,2, Dolceacqua 21,6, Verdeggia 21,4, Ventimiglia 20,4, Rocchetta Nervina 19,2, Pontedassio 16,8, Apricale 13,6.

Le temperature sono ovviamente risalite rispetto a questa mattina ma rimangono comunque abbastanza contenute, nel pieno rispetto della stagione autunnale da poco iniziata. La più bassa è sempre quella di Poggio Fearza con 10,6, seguita da Col di Nava con 10,8 e, quindi: Pigna 12,9, Apricale 13,4, Carpasio 13,7, Ceriana 14,3, Pornassio 14,8, Triora 14,9, Pieve di Teco e Pontedassio 16, Ranzo 16,2, Borgomaro 16,4, Imperia 16,9, Diano Castello 17,3, Castelvittorio 17,7, Seborga 18,1 Cipress 18,4, Dolcedo 18,6, Airole 19,1 Sanremo e Ventimiglia 19,2, Dolceacqua 19,4, Rocchetta Nervina 19,6.

I corsi d’acqua, costantemente monitorati dall’Arpal, sono leggermente risaliti rispetto a ieri, ma sono a livelli che non destano assolutamente preoccupazioni. Il torrente Impero, nella zona di Pontedassio, è negativo a quota -0,19, ovviamente molto al di sotto dei livelli di guardia (il ‘giallo’ posizionato a 1,6 ed il ‘rosso’ a 2,7). Il torrente Argentina non desta preoccupazioni ed è sempre al di sotto dei livelli di guardia: a Montalto a 1,03 (5 per il ‘giallo’ e 7 per il ‘rosso’). In località Merelli a 0,44 (livelli di guardia in questo caso a 3 per il ‘giallo’ ed a 4,5 per il ‘rosso’).

In lieve rialzo anche il torrente Armea, arrivato a 0,05 (‘giallo’ a 1,3 e ‘rosso’ a 2). Così come anche il Nervia che, ad Isolabona è a quota 0,87 (livelli di guardia: ‘giallo’ a 3,3 e ‘rosso’ a 4,3). Il fiume Roya è: ad Airole a quota 1,33 (guardia a 3,6 per il ‘giallo’ e 5 per il ‘rosso’); a Torri è negativo a -0,17 (guardia a 2,5 per il ‘giallo’ e 3,5 per il ‘rosso’).

Come anticipato questa mattina la Protezione Civile regionale ha diffuso l’Allerta Meteo per Temporali, gialla anche sulla nostra provincia come su tutta la regione fino alle 14 di domani. La situazione che si è venuta a creare evidenzia, una volta di più, l’importanza di seguire costantemente gli aggiornamenti meteorologici, soggetti a variazioni anche considerevoli nel giro di poche ore.

La modellistica dei giorni scorsi, infatti, indicava il levante regionale nel mirino di una possibile convergenza fra venti di tramontana e scirocco, configurazione che purtroppo genera i peggiori effetti al suolo per via della stazionarietà e dell’intensità delle precipitazioni. Le corse modellistiche di questa notte, invece, hanno mostrato la formazione di un minimo depressionario più a Sud (all’altezza della Corsica, anziché della Costa Azzurra), con conseguente ingresso di venti (secchi) da nord-est anziché di scirocco: una “piccola” differenza che determina sulla Liguria scenari diversi e meno critici, e li sposta nella Toscana centrale/meridionale.

Ancora per qualche ora si mantengono le condizioni che potrebbero portare a temporali localmente forti, con una situazione in miglioramento da ponente verso levante, prima di un nuovo aumento dell’instabilità nelle prime ore della mattinata di lunedì. Si tratta di un nuovo passaggio, che interesserà ancora la Liguria da ponente verso levante. Sotto l'avviso meteorologico di oggi:

OGGI: la perturbazione atlantica che ha raggiunto la regione nel corso della notte, continua ad alimentare instabilità diffusa con piogge, anche a carattere di rovescio o temporale. Alta probabilità di fenomeni forti o organizzati su tutte le zone. Prevista una generale attenuazione dei fenomeni in serata. Venti forti da Nord, Nord-Ovest su parte orientale di A, su B e D, da Nord, Nord-Est sul resto di A e su E; possibili raffiche fino 60-70 km/h, in particolare allo sbocco delle valli e sui capi esposti.

DOMANI: un nuovo veloce fronte perturbato determina l'aumento di instabilità già dalle prime ore del mattino con possibili rovesci e temporali in transito da Ponente a Levante. Alta probabilità di temporali forti o organizzati su tutte le zone. Graduale attenuazione dei fenomeni nel pomeriggio. Temporanei rinforzi dei venti da Nord, Nord-Ovest su B e D con possibili raffiche fino 40-50 km/h.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

SU