/ Attualità

Attualità | 22 ottobre 2019, 08:45

Imperia: il comitato 'Pro Cascione' chiede almeno l'apertura della piscina piccola per il mese di novembre

In particolare la richiesta è stata fatta per consentire le attività della ‘Polisportiva Integrabili’ e delle associazioni ‘La Giraffa a Rotelle’ e ‘Genitori Attivi’

Imperia: il comitato 'Pro Cascione' chiede almeno l'apertura della piscina piccola per il mese di novembre

Tornano a richiamare l’attenzione della città, il comitato ‘Cittadini attivi pro-Cascione’, le organizzazioni ‘Polisportiva Integrabili’ e le associazioni ‘La Giraffa a Rotelle’ e ‘Genitori Attivi’, sulla chiusura della piscina ‘Felice Cascione’.

Lo fanno per sensibilizzare la cittadinanza e l’Amministrazione comunale sulle privazioni ed i disagi che alcune categorie di soggetti più fragili stanno vivendo, invocando per essi la necessaria e dovuta tutela. “La nostra attenzione – evidenziano - va in primo luogo agli utenti delle due organizzazioni (La Giraffa a Rotelle e la Polisportiva Integrabili) che alla ‘Cascione’ hanno sempre svolto attività e di nuoto, con alto valore terapeutico, sportivo e socializzante con persone diversamente abili. In questo momento tali attività sono sospese, con tutte le conseguenze che un’interruzione della continuità comporta, in termini di danno subito, per le persone coinvolte. Il nostro secondo pensiero è rivolto a tutti i piccoli atleti, che sono stati costretti a cominciare le attività sportive ed agonistiche fuori Imperia e in piscine all’aperto anche con l’inizio della stagione fredda”.

Per tutti i cittadini, ma in particolare per questi due gruppi di soggetti, preso atto dei rallentamenti dei lavori sulla copertura dell’impianto che hanno fatto slittare ben oltre il 15 ottobre (data annunciata di riapertura della piscina) la ripresa delle attività alla Cascione, il comitato e le associazioni chiedono al Comune e a tutti i soggetti coinvolti l’adempimento rapido di tutte le procedure per consentire almeno la riapertura della vasca piccola (vista l’indisponibilità della grande per i futuri lavori) entro la prima settimana di novembre, in tempi compatibili con le legittime esigenze di bambini, famiglie, utenti.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium