/ Politica

Politica | 04 novembre 2019, 13:35

Anniversario della Vittoria e delle Forze Armate, Piana: “È giusto non perdere la memoria di quanti partirono per difendere la nostra comunità”

Questa mattina il presidente del Consiglio regionale ha partecipato, a Imperia, alle celebrazioni per la Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate e, a Pontedassio, alle manifestazioni organizzate in occasione dell’Anniversario della Vittoria. Sabato la cerimonia a Imperia in onore dei Caduti di tutte le guerre

Anniversario della Vittoria e delle Forze Armate, Piana: “È giusto non perdere la memoria di quanti partirono per difendere la nostra comunità”

Questa mattina il presidente del Consiglio regionale Alessandro Piana ha partecipato, a Imperia, alle celebrazioni organizzate in piazza Della Vittoria per la Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate e, a Pontedassio, alle manifestazioni in occasione dell’Anniversario della Vittoria. La cerimonia è proseguita in piazza Vittorio Emanuele e, successivamente, in via IV Novembre per l’alzabandiera e la benedizione presso il Monumento dell’Alpino.

«E’ giusto non perdere mai la memoria di quanti, da ogni paese della nostra Liguria, partirono – dichiara Piana - per difendere la propria comunità,  l’onore e l’identità della Patria. Furono tanti, spesso giovanissimi, coloro che non fecero più ritorno: a questi ragazzi va il nostro commosso e doveroso ringraziamento per averci permesso, con il loro sacrificio, di tornare a vivere in pace e democrazia».

Alla cerimonia hanno assistito, fra gli altri, gli alunni delle scuole elementari e medie di Pontedassio.

Alla manifestazione di questa mattina a Imperia hanno partecipato le massime autorità militari e civili, fra cui numerosi sindaci del ponente ligure e l’onorevole Flavio Di Muro. Sabato scorso il presidente  Piana ha partecipato alle celebrazioni organizzate a Imperia per ricordare i Caduti di tutte le guerre e si è recato ai cimiteri di Oneglia, dove sono stati resi gli onori ai Caduti, ed è seguita la deposizione di una corona di alloro al Monumento in viale Matteotti. Le manifestazioni si sono concluse con la cerimonia al cimitero di Porto Maurizio. 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium