/ Cronaca

Cronaca | 05 novembre 2019, 18:20

Imperia: 37enne tunisino a processo per presunta induzione alla prostituzione e molestie ai danni di una minorenne, ascoltati oggi tre testi dell'accusa

Il 19 novembre il processo proseguirà con l'audizione della presunta vittima assistita da uno psicologo dell'infanzia

Un tratto di via Canova

Un tratto di via Canova

Sono stati ascoltati questa mattina in tribunale tre testi per il processo che vede imputato un 37enne tunisino, A.F. difeso oggi in aula dall'avvocato Sandro Lombardi, reo, secondo l'accusa, di induzione alla prostituzione e molestie nei confronti di una ragazza di 14 anni.

I fatti risalgono al settembre 2018 quando la presunta vittima sarebbe stata avvicinata dall'uomo, nei pressi di via Canova a Porto Maurizio, con l'intento di offrirle del denaro per una prestazione sessuale cercando poi, in un secondo momento, di approcciarla fisicamente. A sostegno dell'accusa le riprese delle telecamere presenti nella strada di collegamento al campetto dei 'Giuseppini'.

Oggi le audizioni, davanti ai giudici Donatella Aschero, Francesca Minieri e Antonio Romano e al pubblico ministero Francesca Buganè Pedretti, della madre della ragazza, di un'amica (anch'essa minorenne) e del maresciallo dei Carabinieri Rino Buonomo che si era occupato delle indagini.

Il 19 novembre il processo proseguirà con l'audizione della presunta vittima assistita da uno psicologo dell'infanzia.

 

Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium